Così ho sconfitto il tumore”. È con questo titolo che il popolare settimanale Oggi aveva lanciato un’intervista esclusiva a Carolyn Smith, notissima presidente di giuria a Ballando con le stelle, da tempo alle prese con un cancro al seno, che ha affrontato pubblicamente, raccontando la battaglia quotidiana contro il tumore, anche e soprattutto per spingere le altre donne nella stessa situazione a reagire allo stesso modo.

L’intervista, molto toccante, racconta la fine dell’ultimo ciclo di chemioterapia della Smith e ricostruisce un’estate difficile: “Mi sto riprendendo dal momento più duro, vissuto questa estate. A maggio sono stata operata, una mastectomia completa al seno. A luglio, a causa di un’infezione, sono stata ricoverata e ho dovuto affrontare una seconda operazione”.

Solita grinta, solita tenacia nel voler sconfiggere “l’intruso”, ma il titolo era fuorviante, tanto da rettificare con un comunicato stampa. Purtroppo, la lotta di Carolyn Smith non è ancora finita perché non è ancora guarita dal cancro: “Ora inizia la seconda parte di questa battaglia. Sono positiva e voglio vincerla io!”. Una precisazione necessaria, anche perché la Smith è sempre stata molto attenta a non strumentalizzare la vicenda e ha tentato, anche con un certo successo, di raccontarla con onestà, sincerità e senza morbosità.

Amata dal grande pubblico grazie al nazionalpopolare Ballando con la Stelle, Carolyn Smith ha costruito con il pubblico femminile un rapporto speciale, proprio a partire dalla diagnosi del cancro al seno: “Le donne quando mi incontrano per strada mi abbracciano e mi ringraziano, mi dicono che le sto aiutando, ma, in realtà, sono loro che aiutano me, mi danno la forza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Porno, quando citare Rocco Siffredi vi rende goffi

next
Articolo Successivo

Escobar Mania: dai libri alle canzonette inutili. La sottile linea bianca tra Pablo e Dipré

next