“Ancora in maglia gialla”. Con questo Tweet Chris Froome ha anticipato la decisione della giuria del Tour de France dopo l’incredibile incidente accaduto a pochi metri dal traguardo nella dodicesima tappa, da Montpellier al Mont Ventoux di 178 km.

Froome, caduto mentre era in fuga e costretto a cambiare la bici, era arrivato con più di 1′ di ritardo dal connazionale Adam Yates, in un primo momento divenuto nuova maglia gialla.

È stata una moto con operatore per le riprese a far cadere Richie Porte, Bauke Mollema e Froome. La bici del britannico non era più utilizzabile e così lui si è improvvisato marciatore mentre gli altri sono riusciti a rimettersi in sella. Il ciclista ha ricevuto una bici di riserva dal cambio ruote, ma non riusciva a pedalare ed è stato costretto ad attendere l’ammiraglia.

Intanto il gruppo che era stato staccato lo ha raggiunto. Ma all’arrivo il ritardo accumulato da Froome è stato annullato dalla giuria.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Olimpiadi Rio 2016, un uomo cerca di spegnere la torcia olimpica con un estintore

prev
Articolo Successivo

Tour de France, stoico Froome: rimane senza bicicletta e continua correndo a piedi

next