Qualche anno fa è stato declassificato un documento di particolare interesse: la riconferma dell’accordo tra il servizio segreto americano (Cia) ed il servizio segreto Italiano (SIFAR) firmato il 28 Novembre 1956. Riguarda la creazione da parte della Cia e del Sifar  di una rete clandestina “Stay Behind”  rete che doveva essere  istruita, addestrata, coinvolta in esercitazioni, e fatta operare in attesa di  diventare operativa non appena una potenza straniera avesse occupato il nostro  territorio. L’accordo era a conoscenza della Commissione Parlamentare sulle Stragi da tempo ed è stato pubblicato nel bel libro di Sergio Flamigni Dossier Gladio, Kaos Edizioni. Se siete attenti lettori non vi sarà sfuggita l’antinomia  da me scritta poche righe sopra “fatta operare in attesa di diventare operativa”. Se la rete viene fatta operare in attesa di diventare operative, significa che è già operativa, ed infatti è quello che è avvenuto, perché l’ Italia non è mai stata invasa ed invece quella rete ha sempre operato impunemente. C’è un altro aggettivo che merita di essere analizzato in quel documento del 28 Novembre 1956: “clandestino”. Perché la Cia ed il Sifar creano una rete clandestina e non segreta? Quale è la differenza tra clandestino e segreto? Le strutture segrete statali sono ammesse quando che per una ragione di Stato sia necessario mantenere il segreto su alcune operazioni. Quale è il caso in cui una struttura viene definita  clandestina? Quando la sua esistenza viola la legge dello Stato in cui opera, dunque è illegale e la sua clandestinità le permette la sopravvivenza.  Perché la struttura “Stay Behind” era clandestina? Perché è considerato illegale che un servizio straniero (La Cia ) crei un esercito clandestino all’interno del territorio italiano lo gestisca, e lo addestri e lo faccia operare assieme al nostro servizio segreto ma al di fuori delle istituzioni italiane, infatti dell’esistenza di questo esercito segreto sono molti i Governi Italiani a non esserne mai stati informati. Il motivo è semplice: il progetto di questa struttura segreta è stato utilizzato per condurre una guerra fredda, una guerra non dichiarata che ha utilizzato la minaccia del Colpo di Stato e gli attentati terroristici  per influenzare e condizionare la vita politica del nostro Paese. Questa è l’origine della maggioranza dei misteri e delle stragi avvenute nel nostro Paese.

Gladio, storia dell’accordo segreto tra Cia e Sifar. Ma siamo sicuri che non esista più?

AVANTI
close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Mafia, chiesta condanna per senatore D’Alì: è accusato di concorso esterno

next
Articolo Successivo

Foggia, omicidio Dedda: polizia diffonde immagini dei killer. “Aiutateci a identificarli”

next