Desolazione e imbarazzo per Gaia Tortora, conduttrice di Omnibus (La7), che nei primi minuti del talk show mattutino si è ritrovata in studio senza ospiti. “Buongiorno” – esordisce la giornalista – “nella speranza che arrivi qualcuno in studio, perché sono da sola…magari qualcuno prima o poi si materializzerà, anche qualche collegamento… non lo so. Comunque, parliamo o dovremo parlare del Pd”. Gaia Tortora traccheggia e cerca di prendere tempo. Dopo circa un minuto, arrivano trafelati in studio l’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e il primo cittadino di Ascoli Piceno, Guido Castelli, che la giornalista invita ad accomodarsi con toni lievemente polemici: “Faccio tutto io qui stamattina. Tra poco arriverà Antonello Caporale e Michele Emiliano, in collegamento dalla Puglia. Spero di vederlo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Roma, Carmen Consoli e Le Brigitte: “Una donna sindaca? Tocco di modernità che ci voleva”

prev
Articolo Successivo

Rihanna in lacrime sul palco, i fan di Dublino la commuovono. Ecco l’interruzione

next