Dopo essere diventato un’istituzione a Genova con le sue 17 edizioni, quest’anno il “Suq delle culture” arriva anche a Milano. Dal 27 settembre al 4 ottobre, infatti, la Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4, si trasformerà in un bazar dove incontrare sapori lontani, ma anche gustarsi concerti, spettacoli, laboratori sulla sostenibilità e tante cucine differenti. “Vogliamo fare una fiera sulle diversità culturali – racconta Modou Gueye, tra gli ideatori del progetto – Un incontro diverso rispetto alle solite cose che succedono a Milano, ovvero un dialogo reale tra le diversità“. L’obiettivo è quello di promuovere il confronto e la partecipazione come base della convivenza. Tanti gli ospiti: da Moni Ovadia nella serata inaugurale a Lella Costa in chiusura, che insieme a don Colmegna della Casa della Carità ricorderà il prede di strada don Andrea Gallo. Un dialogo che andrà avanti fino a marzo 2016, visto che dopo la settimana di apertura, laboratori di musica, recitazione e cucina proseguiranno per tutto l’anno. Qui il programma completo  di Elisa Murgese 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sky, Claudio Bisio trasloca nel network di Murdoch: “morto uno Zelig” se ne fa un altro

next
Articolo Successivo

Michelle Hunziker e la figlia Aurora scatenate sulle note di “Worth It” per un evento benefico

next