È apparsa sulla pagina Facebook del “Prius Club Malaysia” la foto della quarta generazione dell’ibrida Toyota, che andrà in vendita nel 2016. L’immagine, che pare essere stata scattata all’interno di un aereo cargo, anticipa di qualche giorno l’annuncio ufficiale, atteso per l’8 settembre a Las Vegas. E svela che il look del modello segue la strada tracciata dalla Toyota Mirai a idrogeno, soprattutto nella vista laterale, contraddistinta dal montante posteriore “sospeso”. Sul frontale, invece, la Prius adotta inediti gruppi ottici a V rovesciata. Nel complesso, la Prius 2016 appare più grande, sportiva e futuristica dell’attuale. Secondo World Car Fans, la nuova Prius sarà costruita sulla piattaforma Toyota New Global Architecture (TNGA) e sarà spinta da un sistema ibrido più efficiente dell’attuale, che continua ad adottare come unità termica un 1.8 a benzina.

cq5dam.web.650.600

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone di Francoforte 2015, Peugeot 308 Racing Cup, 308 CV per la pista

next
Articolo Successivo

Jaguar Land Rover, la tecnologia rende “trasparente” il rimorchio

next