Grande Raccordo Animale: questo il titolo del secondo album da solista di Andrea Appino, frontman storico degli Zen Circus. Il 37enne toscano, capelli arruffati fermati da una fascia viola e occhiali da sole scuri, racconta a FQ Magazine questo suo nuovo lavoro anticipato dal singolo “La volpe e l’elefante” che, dice, è “musicalmente la mia traccia preferita dell’album. Nel farla ho pensato contemporaneamente ai Talking Heads, a Napoli e al Senegal“. Il Grande Raccordo Animale descritto da Andrea è un caleidoscopio di emozioni e di umanità sempre in movimento, in continua trasformazione. Tra “la tenerezza del comunismo”, l’hip hop italiano (“non amo quello spettacolarizzato e un po’ tamarro. Mi piacciano ad esempio Salmo e il TruceKlan”) e l’idea che parlare per slogan e per ‘piccoli penserini‘ lasci troppo poco spazio all’approfondimento, Andrea Appino racconta il suo “disco più personale“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Palepolitana’ degli Osanna, un atto d’amore prog per la città di Napoli

next
Articolo Successivo

Villa Ada Incontra Il Mondo edizione 2015: al via il 23 giugno l’estate musicale romana

next