“Siamo al limite, è ora di fare le cose seriamente”. A dirlo è Pierluigi Bersani e il messaggio è destinato al presidente del Consiglio e segretario del Pd Matteo Renzi. L’ex leader democratico torna sulla riunione dei parlamentari convocata per venerdì dal capo del governo. “I gruppi li convocano i capogruppo, stabiliscono gli odg e invitano il segretario”, fa notare Bersani. E’ una questione di regole e di bon ton, quella sollevata da Bersani, ma che riflette le tensioni interne al Partito democratico anche di queste ore. “Non c’entra il Pd, non c’entrano i bersaniani o i renziani – aggiunge – c’entra il tema di come concepiamo la democrazia e il rapporto tra governo e Parlamento. Non ci siamo proprio, è ora di fare le cose seriamente, stiamo arrivando al limite”.

Nel confronto fissato per venerdì nella sede del partito, al largo del Nazareno, ci sono all’ordine del giorno vari temi: la riforma della Rai (che già ha provocato più di uno scontro in questi giorni), quelle della scuola e del fisco, ma anche questioni in materia ambientale. “Siamo al limite – insiste Bersani – perché si danno cinque minuti per parlare di fisco, cinque per l’ambiente… ma scherziamo? Io chiedo una discussione ordinata, la convocazione dei gruppi parlamentari. Una cosa seria si fa così”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

M5S, Grillo andrà da Mattarella con Casaleggio e giovane attivista M5S

next
Articolo Successivo

Vitalizi ai condannati, Grasso: “Abbiamo diritto di abolirli, non serve legge”

next