Poche sorprese e ovvie conferme dai recenti Golden Globe per quella che sarà la 87a edizione degli Academy Awards. Con nove nomination ciascuno, Birdman di A.G. Inarritu (film, fotografia, regia, mix e montaggio sonoro, sceneggiatura originale e tre candidature per gli attori tra cui Michael Keaton protagonista) e The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (film, fotografia, costumi della nostra Milena Canonero, regia, montaggio, trucco e parrucca, colonna sonora e scenografia, sceneggiatura originale) guidano la lista delle candidature agli Oscar 2015 che si celebreranno il 22 febbraio (Leggi tutte le nomination).

Otto per The Imitation Game di Morten Tyldum (film, regia, attore protagonista Benedict Cumberbatch, attrice non protagonista, montaggio, musica, scenografia e sceneggiatura adattata), sei per American Sniper di Clint Eastwood (film, montaggio, mix e montaggio sonoro, attore protagonista Bradley Cooper e sceneggiatura adattata) e per Boyhood di Richard Linklater (film, regia, due attori non protagonisti, montaggio e sceneggiatura originale). 

Seguono con cinque candidature Whiplash di Damien Chazelle (film, attore non protagonista, montaggio, mix, sceneggiatura adattata), La teoria del tutto di James Marsh (film, attori protagonisti, musica e sceneggiatura adattata) e Interstellar di Chris Nolan (musica, scenografia, montaggio e mia sonoro, effetti visivi).

Foxcatcher di Bennet Miller si presenta con quattro nomination (regia, Steve Carrell protagonista, sceneggiatura orinale, trucco e parrucca) come pure Mr Turner di Mike Leigh (costumi, scenografia, musica, fotografia): incredibile a questo proposito la mancata candidatura di Timothy Spall tra i protagonisti.

Tra le attrici protagoniste spiccano la favorita Julianne Moore e la brava Rosamund Pike per Gone Girl (anche in questo caso surreale che ci sia un’unica nomination al magnifico film di David Fincher). Per quanto riguarda i film stranieri i candidati sono il polacco Ida (nominato anche per la fotografia) il russo Leviathan ( già vincitore del Golden Globe), l’estone Tangerines, il franco-mauritano Timbuktu e l’argentino Wild Tales

Nella categoria documentari spicca il bel film di Wim Wenders Il sale della terra. Complessivamente i film candidati al massimo premio sono 0tt0: American Sniper, Birdam, Boyhood, The Grand Budapest Hotel, The Imitation Game, Selma La teoria del Tutto, Whiplash). Da segnalare infine che i film di produzione britannica raccolgano il maggior numero di candidature con 13 complessivamente.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nomination Oscar 2015, la scheda: Birdman candidato miglior film

next
Articolo Successivo

Checco Zalone batte Star Wars uno a zero: le sale italiane scelgono il comico

next