/ di

Anna Maria Pasetti Anna Maria Pasetti

Anna Maria Pasetti

Critico cinematografico

“Cosa farò da grande?” Ancora me lo chiedo. Per questo mi occupo di cinema, il (non)luogo dell’eterna giovinezza e degli apolidi sognatori, come me. Già, perché vivo a Roma dal 2006 ma sono milanese d.o.c. con un punto a capo londinese. (Leggi: perché sono tornata in Italia?). Amo viaggiare, osservare e ascoltare per poi trascriverne su ogni superficie disponibile, e tediare l’umana specie. Sintesi di troppe passioni maturate tra una laurea in lingue & semiotica del cinema a Milano, un master a Londra, ed esperienze professionali d’infinita precarietà. Per fortuna parlo inglese. Su cinema & dintorni mi potete leggere anche su Rolling Stone, Ciak, Vivilcinema, Filmcronache ed altre creature della stampa/critica contemporanea. Da quest’anno seleziono per la Settimana della Critica alla Mostra di Venezia, unica donna tra 4 uomini: mi farò valere. A 4 anni ho visto il mio primo film (non cartoon) al cinema: Lo squalo, una festa per gli occhi innocenti. Lo stesso anno uccidevo un piccione a piazza San Marco. A 16 ho scritto una poesia notturna da un tetto di Edimburgo. A 37 ho pianto a Times Square: probabilmente era il fuso orario. Ah, dimenticavo. L’unica domanda a cui mai risponderò: “qual è il tuo film preferito?”

Di recente uscita i libri Il ministro – L’esercizio dello stato e Apparenze 

Articoli di Anna Maria Pasetti

Cinema - 9 Gennaio 2019

Bafta 2019, Dogman fra i candidati in lingua straniera. Bohemian Rhapsody conquista sette nomination

C’è anche Dogman fra i candidati in lingua straniera ai BAFTA 2019. L’annuncio è arrivato stamani da Londra e naturalmente suona come piccola benché prestigiosa compensazione per il film di Matteo Garrone, escluso nella shortlist verso le nomination agli Oscar. Suoi contendenti sono il fortissimo (e bellissimo) Roma di Alfonso Cuaron, Un affare di famiglia del giapponese Kore-eda Hirokazu, Cold War del polacco Pawel […]
Cinema - 27 Dicembre 2018

Nelle tue mani, il film che sfiderà ricchi, befane e moschettieri al botteghino

“Non ho paura dei buoni sentimenti, delle emozioni: volevo che questo film fosse pervaso di benevolenza e non in modo filtrato che spesso si accompagna a una certa condiscendenza nei confronti dei personaggi”. Quando un regista sa indicare con tale precisione il “carattere” del proprio cinema si può solo gioire. Pregi e difetti di Nelle tue […]
Cinema - 18 Dicembre 2018

Cold War, i raminghi e tormentati amanti di Pawlikowski in un melò che è anche dramma politico

La Guerra fredda e un amore incandescente. Al punto da accendere premi e consensi da ogni angolo del pianeta. Dopo la vittoria come miglior regista a Cannes, con il suo Cold War (Zimna Wojna) Pawel Pawlikowski trionfa agli European Film Awards (Miglior film, regia, sceneggiatura, montaggio, attrice protagonista) e il medagliere – di certo – non è ancora […]
Cinema - 16 Dicembre 2018

Marcello Fonte è il miglior attore agli European Film Awards. Cold War di Pawlikowski trionfa in 5 categorie

“Ma ce n’erano così tanti più bravi di me, come si chiama quel ragazzo che forse è una ragazza, ecco mi complimento anche con te”. Marcello Fonte, the one and only, vince anche agli European Film Awards come miglior attore nei panni del protagonista di Dogman e dal palco del teatro di Siviglia si concede la battuta “politically uncorrect” all’interprete di Girl, […]
Cinema - 12 Dicembre 2018

David di Donatello, così cambiano gli Oscar italiani: nuova giuria e nuove regole (che aprono a Netflix)

Il David del cambiamento. No, non è uno slogan filogovernativo,  ma semplicemente un ribaltone di ciò che l’Oscar del cinema italiano è stato finora. “Il cinema vota il cinema” tiene a precisare come “vero slogan” Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del cinema italiano – Premi David di Donatello. E l’edizione 2019, che per inciso si celebrerà nella […]
Cinema - 1 Dicembre 2018

Torino Film Festival, i vincitori: Wildlife di Paul Dano. Menzione speciale al film Bad Poems

Paul Dano, buona la prima. Così si può sintetizzare il trionfo al 36° Torino Film Festival di Wildlife, il magnifico esordio dietro la macchina da presa dell’attore americano che vince come miglior film alla kermesse torinese. La giuria del concorso Torino 36 presieduta dal grande regista cinese Jia Zhangke e composta dalla produttrice Marta Donzelli, dal regista portoghese Miguel Gomes, dal fondatore […]
Televisione - 30 Novembre 2018

Sex Story, il più grande tabù in un documentario: dal cinema ai caroselli, dai quiz alle fotografie

Si parte da Grace Jones a Stryz che balla in bikini uscendo da una tazza di bolle e si arriva a disinvolti studenti delle medie che si esprimono sui primi approcci al sesso. In mezzo mille e una suggestione della nostra tv “che fu” nei suoi primi 35 anni di vita, tutto rigorosamente archiviato da […]
Cinema - 29 Novembre 2018

Torino Film Festival 2018, due film britannici raccontano la difficoltà delle relazioni contemporanee: Happy New Year, Colin Burstead e In Fabric

Metti un abito rosso capace di uccidere e una famiglia disfunzionale raccolta a Capodanno e pronta a sbroccare. Condisci con un’acutissima critica sociale e servi in tavola con un pizzico di ferocissimo humor inglese. Il risultato sono i “nuovi mostri” del Made in UK offerti su un piatto dorato dal 36° Torino Film Festival. Essi si […]
Cinema - 28 Novembre 2018

Torino Film Festival 2018, il 30 novembre un panel su The Archers: Powell, Pressburger e il loro cinema classico

Non solo i 70 anni del mitico Scarpette rosse (The Red Shoes) hanno indotto la direttrice artistica Emanuela Martini a organizzare una delle due retrospettive del 36° Torino Film Festival a Michael Powell & Emeric Pressburger ma anche – e forse soprattutto – un amore lungo una vita per questi due cineasti dalla collaborazione pressoché unica […]
Cinema - 27 Novembre 2018

Torino Film Festival, irrompe la voce disobbediente di Iggy Pop con il documentario The Man Who Stole Banksy

Rubare legalmente arte realizzata illegalmente. Che paradosso. Eppure se si tratta di street art la contraddizione calza a pennello, anzi non potrebbe che essere tale. È la voce disobbediente di Iggy Pop a introdurci nella questione, una delle molteplici che animano il denso documentario The Man Who Stole Banksy (L’uomo che rubò Banksy) di Marco Proserpio, ieri […]
Suspiria, il remake di Guadagnino “è bellissimo”. Anzi no, “è orribile”. Ecco come la critica ha accolto la pellicola (che non convince al botteghino)
L’imbarazzo di Rami Malek: “Nicole Kidman non mi ha salutato? Questa scena mi perseguiterà”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×