/ di

Anna Maria Pasetti Anna Maria Pasetti

Anna Maria Pasetti

Critico cinematografico

“Cosa farò da grande?” Ancora me lo chiedo. Per questo mi occupo di cinema, il (non)luogo dell’eterna giovinezza e degli apolidi sognatori, come me. Già, perché vivo a Roma dal 2006 ma sono milanese d.o.c. con un punto a capo londinese. (Leggi: perché sono tornata in Italia?). Amo viaggiare, osservare e ascoltare per poi trascriverne su ogni superficie disponibile, e tediare l’umana specie. Sintesi di troppe passioni maturate tra una laurea in lingue & semiotica del cinema a Milano, un master a Londra, ed esperienze professionali d’infinita precarietà. Per fortuna parlo inglese. Su cinema & dintorni mi potete leggere anche su Rolling Stone, Ciak, Vivilcinema, Filmcronache ed altre creature della stampa/critica contemporanea. Da quest’anno seleziono per la Settimana della Critica alla Mostra di Venezia, unica donna tra 4 uomini: mi farò valere. A 4 anni ho visto il mio primo film (non cartoon) al cinema: Lo squalo, una festa per gli occhi innocenti. Lo stesso anno uccidevo un piccione a piazza San Marco. A 16 ho scritto una poesia notturna da un tetto di Edimburgo. A 37 ho pianto a Times Square: probabilmente era il fuso orario. Ah, dimenticavo. L’unica domanda a cui mai risponderò: “qual è il tuo film preferito?”

Di recente uscita i libri Il ministro – L’esercizio dello stato e Apparenze 

Articoli di Anna Maria Pasetti

Cinema - 3 Giugno 2019

Bernardo Bertolucci, il documentario di Mario Sesti “No End Travelling” è un intimo omaggio al cineasta parmense

Una sequenza tagliata dal montaggio finale di Novecento con un treno traboccante di bandiere rosse che sembra guardare dritto negli occhi lo spettatore, per trafiggerlo. “Il cinema inizia con un treno, ecco ti regalo l’inizio del cinema”. Così, con la consueta dolcezza nella sintesi, Bernardo Bertolucci ha regalato a Mario Sesti una sequenza preziosa quanto emblematica. […]
Cinema - 25 Maggio 2019

Cannes, i vincitori – Palma d’oro a Parasite. Antonio Banderas miglior attore, premio alla regia per i fratelli Dardenne

Designata all’unanimità, la Palma d’oro 2019 parla coreano ed è esemplare e meritata. Parasite (in originale Gisaengchung) è infatti il film forse più bello e impressionante, sintomo di una “selezione incredibile” (parole del presidente Alejandro Gonzales Iñarritu) quale quella che ha composto il concorso di Cannes 72.  Il regista Bong Joon Ho, classe 1969, non immaginava certo di arrivare sull’olimpo dei grandi maestri, […]
Cinema - 25 Maggio 2019

Festival di Cannes, da Pedro Almodovar a Quentin Tarantino e Marco Bellocchio: ecco chi potrebbe vincere la Palma D’Oro

Un concorso ricco e di qualità quello della 72ma Cannes, fra i migliori degli ultimi anni al punto da immaginare che il festival diretto da Thierry Fremaux possa “tenere” il passo della Mostra veneziana che, nelle recenti edizioni, gli ha dato parecchio filo da torcere, accaparrandosi i maggiori premi Oscar, gli americani più appetibili e soprattutto […]
Cinema - 23 Maggio 2019

Il Traditore, Marco Bellocchio a Cannes: “L’universo di Palermo mi sembrava la luna”

Un film non convenzionale eppure popolare. Un mondo tutto da esplorare “perché io vengo da Piacenza e l’universo di Palermo mi sembrava sulla luna”, una traccia indelebile della recente storia criminale italiana. Tanti erano i desiderata e le sfide di Marco Bellocchio nell’affrontare la figura di Tommaso “Masino” Buscetta prima che diventasse Il Traditore. “Non sapevo nulla di Buscetta […]
Cinema - 23 Maggio 2019

Cannes, Il Traditore di Bellocchio dramma intimista e universale con Favino interprete intenso di Buscetta

Era un uomo complesso e sofisticato il cosiddetto boss dei due mondi, all’anagrafe Tommaso Buscetta detto Masino. Seppur con licenza elementare, il suo sguardo sapeva di profetico e la sua dignità non gli permetteva di nascondere il tormento legato a sensi di colpa e scelte sbagliate. Non stupisce che una figura tanto contraddittoria quale il più famoso […]
Cinema - 22 Maggio 2019

Festival di Cannes, Brad Pitt e Leonardo DiCaprio: “È stata la nostra prima volta insieme, vogliamo farlo ancora”

Una dichiarazione d’amore alla moglie israeliana Daniela Pick appena sposata, l’ennesima celebrazione a Sergio Corbucci (“uno dei miei registi preferiti della storia del cinema che ho omaggiato con il mio Django Unchained”), la fascinazione per “il mistero eterno” di Charles Manson (“benché l’abbia studiato a fondo ancora non mi è chiaro come sia riuscito a raggruppare tanti ragazzi al suo […]
Cinema - 21 Maggio 2019

Cannes, in scena “Once Upon a Time…” di Tarantino. Poderoso omaggio al cinema dei generi di Hollywood

“Cari giornalisti, per amore del cinema non fate spoiler, non rivelate il finale”, firmato Quentin Tarantino. Solo al sovrano di Hollywood sono concesse certe licenze, come l’introduzione alla visione per la stampa con lettura della lettera anti-spoiler. Visioni precedute da ore di coda proporzionali al colore (priorità) del badge, con giornalisti e critici pazientemente accatastati […]
Cinema - 21 Maggio 2019

Cannes, le ossessioni Abel Ferrara con Tommaso e il sentimento oscuro di Le jeune Ahmed dei fratelli Dardenne

Le ossessioni, i fantasmi, la dipendenza. Abel Ferrara torna sui temi che l’hanno reso indimenticabile ma la forza espressiva dei suoi film memorabili resta un ricordo. In ogni caso Tommaso, a Cannes fuori concorso, è un’opera che rivela il tentativo di un ritorno “in big”, per quanto location (la Roma dove attualmente il cineasta risiede) e atmosfere poco […]
Cinema - 21 Maggio 2019

Festival di Cannes 2019, La famosa invasione degli orsi in Sicilia diventa un prodigio di animazione

Orsi che diventano uomini e uomini che diventano orsi. E il pericolo è uguale e opposto, laddove si perdono equilibri a favore di estremismi. Esordio alla regia del grande fumettista e illustratore bresciano Lorenzo Mattotti, La famosa invasione degli orsi in Sicilia trova origine nel romanzo breve che Dino Buzzati scrisse nel 1958 e rappresenta l’unica opera […]
Cinema - 20 Maggio 2019

Festival di Cannes, A Hidden Life: il gran rifiuto di un contadino a Hitler. Così Terrence Malick ritorna (finalmente) al cinema

Il titolo perfetto per un film perfetto. E soprattutto da parte del più nascosto dei grandi cineasti contemporanei. Terrence Malick potrebbe vincere la sua seconda Palma d’oro, perché A Hidden Life (Una vita nascosta), è un’opera importante quanto meravigliosa. Quasi a dire che il leggendario cineasta texano è (finalmente) tornato grande e per farlo – […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×