Capita a chiunque si curi di una pasta madre: a un certo punto inizia inevitabilmente a fare un po’ di odore cattivo. E poi il pane non è buono come sempre… Ma non c’è motivo di andare in panico.

Per esperienza, vi dico che potete provare questo espediente anche se vi dimenticate di rinfrescare la vostra pasta madre per troppo tempo e inizia ad andare a male, o se tornate dalle ferie e la trovate moribonda (la prossima volta vi dico come conservarla quando andate in vacanza). Ma ricordate che il bagnetto la indebolisce un po’, per cui poi fate due o tre rinfreschi a distanza di poco tempo (tra le 6 e le 12 ore) prima di rimettervi a fare il pane.

See you next time!

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Autodromo contro Parco, a Monza va in scena la solita Italia che non decide

prev
Articolo Successivo

Fatto del Lunedì – Gioventù ubriaca, dal goccio di troppo al bicchiere senza danni

next