26 gennaio 1994 – 26 gennaio 2014. Sono passati venti lunghissimi anni dalla discesa in campo di Silvio. Ma nessuno ha dimenticato il glorioso “Discorso della Calza”, quello de “l’Italia è il paese che amo”, per capirci. Pacatezza, grandi speranze e puro nylon sull’obiettivo hanno dato inizio alla storia che tutti conosciamo. Esattamente vent’anni dopo la nostra Rosa scende in campo, dando inizio al suo personalissimo almanacco con questo primo video-messaggio, dedicato, naturalmente, a quel 26 gennaio di vent’anni fa.

Twitter: @Fabio_Mureddu

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

B.COME BASTA!

di Marco Travaglio 14€ Acquista
Articolo Precedente

Inghilterra in tv: la ‘dominazione’ dei Game Show e la sperimentazione visuale

next
Articolo Successivo

Google Glass, il pirata digitale lo si riconosce dagli occhiali?

next