Da venerdì 6 settembre, e fino a domenica 8, si svolge la Festa del Fatto Quotidiano al parco della Versiliana a Marina di Pietrasanta (provincia di Lucca). Mentre i preparativi sono ancora in corso per garantire tre giorni di dibattiti, concerti, mostre e spettacoli, stiamo montando anche diversi contributi video per raccontarvi un anno politico vissuto “pericolosamente” dai nostri cronisti.

Alla Festa saranno presenti il direttore del Fatto Antonio Padellaro, Marco Travaglio, il direttore del Fatto.it Peter Gomez e ancora Furio Colombo, Michele Santoro, Vauro, Bice Biagi, Carla Biagi, Aldo Busi, Vinicio Capossela, Giovanni Lindo Ferretti, Dario Fo, Paolo Flores d’Arcais, Lorenza Carlassare, Paolo Legrenzi, Dori Ghezzi, Loris Mazzetti, Paolo Mieli e tanti altri ospiti. Venerdì alle ore 21.30 andrà in scena lo spettacolo di e con Paolo Rossi “L’amore è un cane blu – la conquista dell’est”. Sabato invece, alla stessa ora, Marco Travaglio sarà sul palco con il suo “È Stato la mafia“* e domenica sera chiuderà la festa il concerto di Elio e le Storie Tese.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Costituzione, “non vogliamo la riforma della P2”. Diffondi lo spot del Fatto

next
Articolo Successivo

Un anno di FattoTv, la prima clip

next