Per Milano è la settimana più vivace dell’anno. L’appuntamento con il Salone del Mobile, e con la sua fitta agenda di eventi ed esposizioni all’insegna dell’innovazione e della bellezza, riempie la città di appassionati e operatori professionali del design di ogni parte del mondo. Non poteva mancare una puntata dell’ “Uomo da marciapiede”, che questa settimana propone una riflessione sul futuro dell’Italia in questa fase drammatica della nostra storia. Riusciremo a risollevarci o il declino economico è ormai un destino ineluttabile? E quali sono – se è ancora possibile – le idee forti dalle quali ripartire? Per le strade del “Fuorisalone”, stimolato da questi interrogativi, è iniziato il confronto fra pessimisti della ragione e “ottimisti della creatività”. Vi proponiamo di continuarlo qui, dicendo la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più.

di Piero Ricca, riprese e montaggio di Ricky Farina

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone del mobile 2013, weekend per il pubblico. Fuori, installazioni e movida

next
Articolo Successivo

“Design. Progettare oggetti quotidiani”: la concretezza tra Vespe e iPhone

next