L’azione del governo del Presidente Francois Hollande non riesce e risolvere i problemi fondamentali dell’economia francese che richiedono principalmente la riduzione di una spesa pubblica fuori controllo e un allentamento delle leggi che regolano il rigido mercato del lavoro, secondo il cosiddetto rapporto Gallois, commissionato dallo stesso governo, e una ricerca pubblicata dal Fondo monetario internazionale.

Francesco Saraceno – Ricercatore di OFCE, centro di ricerca in economia di SciencesPo a Parigi: “Hollande sperava che la sua elezione avrebbe fatto cambiare il clima in Europa, é stato troppo ottimista e poi ha rinunciato a battersi, oggi immaginare che si possa uscire dalla crisi con una politica di austerità e di riduzione dei costi è assolutamente folle e infatti uno dopo l’altro i paesi stanno cadendo come birilli”.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gaza, un “genocidio” silenzioso

next
Articolo Successivo

Gaza, “è la strage degli innocenti”. Morti 10 bambini. Obama: “Tregua”

next