L’azione del governo del Presidente Francois Hollande non riesce e risolvere i problemi fondamentali dell’economia francese che richiedono principalmente la riduzione di una spesa pubblica fuori controllo e un allentamento delle leggi che regolano il rigido mercato del lavoro, secondo il cosiddetto rapporto Gallois, commissionato dallo stesso governo, e una ricerca pubblicata dal Fondo monetario internazionale.

Francesco Saraceno – Ricercatore di OFCE, centro di ricerca in economia di SciencesPo a Parigi: “Hollande sperava che la sua elezione avrebbe fatto cambiare il clima in Europa, é stato troppo ottimista e poi ha rinunciato a battersi, oggi immaginare che si possa uscire dalla crisi con una politica di austerità e di riduzione dei costi è assolutamente folle e infatti uno dopo l’altro i paesi stanno cadendo come birilli”.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gaza, un “genocidio” silenzioso

next
Articolo Successivo

Gaza, “è la strage degli innocenti”. Morti 10 bambini. Obama: “Tregua”

next