“Sono molto arrabbiata con Alex e non condivido ciò che ha fatto nell’ambito sportivo. Ha fatto un grande errore”. Dopo le polemiche, per Alex Schwazer sono arrivate anche le parole della fidanzata  Carolina Kostner che durante una conferenza stampa ha detto che, nonostante la rabbia, continua ad ammirare il maratoneta. “L’ho visto soffrire tante volte per il suo comportamento, ma come persona lo ammiro perché ha raccontato al mondo il suo dramma. So che ha pagato, e pagherà per i suoi errori. Spero si sia liberato dai suoi demoni e che torni la persona che ho conosciuto 4 anni fa”.

La pattinatrice, compagna del maratoneta escluso dai Giochi di Londra 2012 per doping, perché risultato  positivo all’epo durante un controllo della World Anti-doping agency (Wada) lo scorso il 30 luglio ad Oberstdorf, se l’è presa anche con la stampa: “Mi rende triste che quando Alex ha vinto la medaglia di Pechino è stato in prima pagina una sola volta, e invece adesso per una intera settimana”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ripartono Liga, Premier League e Serie A. Ma i protagonisti assoluti sono i debiti

next
Articolo Successivo

Chi è l’imprenditore a cui Monti ha fatto i complimenti? L’ideatore di Wyscout

next