Il governatore della Toscana, Enrico Rossi, teme per il danno ambientale: “Abbiamo paura per l’ambiente marino. Già domani incontrerò il ministro dell’ambiente Clini”. Per fronteggiare l’emergenza ambientale, “sono arrivate tre navi – spiega Rossi – che stanno aspirando il carburante diesel della Concordia”. Il presidente della Regione ha raggiunto l’isola del Giglio per verificare la situazione dei soccorsi e per incontrare i cittadini. “Non è possibile che si navighi così vicino alla costa”, ha dichiarato Rossi. “Assurda l’usanza del saluto della nave agli isolani. La magistratura – continua – faccia subito chiarezza su eventuali manovre maldestre”. Il governatore ha auspicato la discussione di “nuove regole di navigazione lungo la costa Toscana”. Leggi la cronaca ora per ora
di David Marceddu

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Cartellopoli, “stop alla pubblicità che uccide”

prev
Articolo Successivo

Concordia, sommozzatore: “Rischioso entrare”

next