Resta alta la tensione sui titoli di stato italiani: lo spread Btp-Bund ha chiuso ieri a 529 punti( 540 secondo la piattaforma Tradeweb monitorata da Reuters) in aumento rispetto ai giorni precedenti. Il differenziale tra titoli di stato italiani e tedeschi dà un’idea della fiducia dei mercati nei confronti dell’Italia e della sua capacità di ripagare il proprio debito pubblico, che ha ormai sfiorato i 1.900 miliardi. Nel mese di novembre lo spread ha raggiunto un nuovo record, quello dei 575 punti, toccati a metà seduta lo scorso 9 novembre. Ecco i valori dall’1 all’15 novembre (dati Adnkronos):

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lo spread vola e chiude a 519 punti
Obama: “Molto preoccupato per crisi euro”

next
Articolo Successivo

Il Grande Golpe Globale rivelato a mio cognato

next