Tra il 17 e il 23 gennaio il federalismo “deve passare”: su questo Umberto Bossi è tassativo. Dopo la cena degli ossi, questa mattina il senatùr è tornato a parlare da Calalzo (Belluno).  “In quel periodo – ha proseguito – c’è il problema che il federalismo deve passare l’ultimo decreto attuativo nella commissione bicamerale quindi se non passa quella cosa lì, non possiamo portare il federalismo in Consiglio dei Ministri. Io sono convinto che passi”. Quindi, a una domanda se ci sia un rischio per il governo riguardo alla mozione di sfiducia sul ministro Sandro Bondi, Bossi risponde: “Non penso, di rischioso c’è solo che la Lega punti i piedi, e basta. Ma noi non li puntiamo siamo amici di Berlusconi, l’importante è portare a casa il federalismo, presto”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Il premier invischiato nella palude leghista
Alla cena degli ossi manda il fidato Brancher

prev
Articolo Successivo

Berlusconi: “I comunisti ci sono e vogliono farmi fuori attraverso la magistratura”

next