/ / di

Riccardo Noury Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia

Sono il portavoce di Amnesty International Italia, di cui faccio parte dal 1980. Sono autore o coautore di libri sulle violazioni dei diritti umani, in particolare sulla pena di morte e la tortura e  ho tradotto e pubblicato in Italia le poesie dei detenuti di Guantanamo. Questo  blog settimanale parlerà della primavera democratica in Medio Oriente e Africa del Nord, dei suoi protagonisti, delle rivolte e delle repressioni in corso.

Blog di Riccardo Noury

Mondo - 20 febbraio 2017

Egitto, il capo degli ultras finisce in corte marziale

(161024) -- ALEXANDIA, Oct. 24, 2016 (Xinhua) -- Percy Tau (R) of Mamelodi Sundowns shoots during the 2016 African Champions League final in Alexandria, Egypt, on Oct. 23, 2016. South Africa's Mamelodi Sundowns won the 2016 African Champions League on Sunday by defeating Egypt's Zamalek with a 3-1 aggregate victory in the two-leg finals. (Xinhua/Ahmed Gomaa) Dalla curva al carcere di Aqrab e da qui in corte marziale. Dopo un anno di prigione Sayed Moshagheb, uno dei capi dei Cavalieri bianchi, gli ultras dello Zamalek, è stato rinviato a processo. Moshagheb deve rispondere di aver organizzato nel 2013 una manifestazione illegale di fronte al quartier generale dei servizi per la sicurezza dello […]
Mondo - 15 febbraio 2017

Iran, salviamo il medico ricercatore che rischia la pena di morte

amnesty-iran-675 Amnesty International ha lanciato un appello mondiale in favore di Ahmadreza Djalali, il ricercatore iraniano 45enne esperto di Medicina dei disastri e assistenza umanitaria in carcere in Iran dal 25 aprile 2016 e che rischia di essere condannato a morte. Djalali, residente in Svezia, lavora nel campo della Medicina dei disastri dal 1999 e ha scritto […]
Diritti - 13 febbraio 2017

Bahrein, la rivolta dimenticata di San Valentino compie sei anni

nabeel-rajab Nabil Rajab, presidente del Centro per i diritti umani del Bahrein, trascorrerà in carcere il sesto anniversario della rivolta di San Valentino. Il 14 febbraio 2011, nella rotonda della Perla della capitale Manama, si svolsero le prime manifestazioni per chiedere, anche nella piccola isola del Golfo Persico governata dalla famiglia reale al-Khalifa, diritti, libertà e […]
Mondo - 7 febbraio 2017

Siria, 13mila impiccagioni nelle celle di Saydnaya: così Assad silenzia gli oppositori

Forces loyal to Syria's President Bashar al-Assad stand inside the Umayyad mosque, in the government-controlled area of Aleppo, during a media tour, Syria December 13, 2016. REUTERS/Omar Sanadiki Dal 2011 al 2015 il governo siriano ha portato avanti una campagna pianificata di esecuzioni extragiudiziali mediante impiccagioni di massa all’interno della prigione di Saydnaya. Durante quel periodo, a cadenza settimanale ma spesso due volte a settimana, gruppi costituiti anche da 50 detenuti sono stati presi dalle loro celle e impiccati. In cinque anni le impiccagioni segrete […]
Diritti - 30 gennaio 2017

Yemen, sarà l’anno della fame

Yemen 675 L’allarme lanciato alla fine della scorsa settimana da Stephen O’Brien, sottosegretario Onu agli affari umanitari, è drammatico: per lo Yemen il 2017 sarà l’anno della fame. Lo era stato in realtà nel 2016 e persino nel 2015 a causa della guerra che ha iniziato a devastare il paese il 25 marzo di due anni fa, […]
Diritti - 26 gennaio 2017

Giulio Regeni, non ci accontentiamo di una verità conveniente e parziale

regeni675 Dopo 12 mesi da quel 25 gennaio 2016 inizia il secondo anno della ricerca della verità sull’arresto, la sparizione, la tortura e l’uccisione di Giulio Regeni. Ieri, in occasione del primo anniversario della scomparsa, la manifestazione nazionale di Roma e le fiaccolate in 24 città italiane hanno raccolto migliaia di persone intorno a quella scritta […]
Mondo - 23 gennaio 2017

Iran: frustate, amputazioni e accecamenti. Benvenuti nel Paese delle pene corporali

iran-675 Frustate, amputazioni, accecamenti. Questo è il campionario delle pene corporali in vigore in Iran, vietate dal diritto internazionale, e applicate nel 2016. L’unico, per fortuna, caso di accecamento registrato l’anno scorso, in una terribile applicazione priva di metafora del principio “occhio per occhio”, risale a novembre: nella capitale Teheran un uomo è stato accecato a […]
Diritti - 16 gennaio 2017

Arabia Saudita, il buco nero dei diritti umani dimenticato dall’Occidente

abdulaziz-al-shubaily_675 Il 2017 è iniziato in Arabia Saudita con un nuovo giro di vite nei confronti della società civile, ormai ridotta al silenzio a colpi di arresti, processi e condanne. Il 5 gennaio Ahmed al-Mushaikass è stato convocato per interrogatori dall’Ufficio indagini della città di al-Qatif. Tre giorni dopo è stato trasferito in una stazione di […]
Mondo - 9 gennaio 2017

Iraq: dall’Isis alle milizie sciite, i crimini di guerra si commettono con le armi occidentali

Members of the Iraqi rapid response forces clash with Islamic State militants in the Mithaq district of eastern Mosul, Iraq, January 5, 2017. REUTERS/Khalid al Mousily Se veicoli blindati made in Usa destinati alle forze armate dell’Iraq finiscono in possesso delle Brigate Hizbullah, una milizia legata all’Iran che il dipartimento di Stato Usa da tempo considera una “organizzazione terrorista straniera”, c’è qualcosa che non va. Quello che non va è la politica seguita dalle grandi potenze, soprattutto gli Usa, in Iraq. Dopo […]
Diritti - 31 dicembre 2016

2016, un altro anno in salita per i diritti umani. La tortura? In Italia manca una legge

Foto Roberto Monaldo / LaPresse17-04-2015 Roma CronacaFlash Mob organizzato da Amnesty International per chiedere l'introduzione del reato di torturaNella foto Un momento del flash mob sulla sclinata dell'Ara CoeliPhoto Roberto Monaldo / LaPresse17-04-2015 Rome (Italy)Flash Mob organized by Amnesty International to request the introduction of the crime of tortureIn the photo A moment of the flash mob Il 7 giugno, dopo quasi quattro anni di prigionia, un tribunale dello stato di Sinaloa, in Messico, ha ordinato la scarcerazione di Yecenia Armento Graciano. Questa donna, madre di due figli, era stata arbitrariamente arrestata dalla polizia investigativa il 10 luglio 2012; picchiata, quasi asfissiata e violentata nel corso di 15 ore di torture, era stata […]
Usa, Trump inventa attacco terroristico in Svezia. E Stoccolma chiede “chiarimenti”
Trump, capo supremo isolato e frettoloso. E non è vero che mantiene le promesse

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×