/ / di

Patrizia Gentilini Patrizia Gentilini

Patrizia Gentilini

Medico oncologo ed ematologo, membro di Isde e Medicina Democratica

Sono un medico oncologo ed ematologo, ho lavorato per oltre 30 anni nel reparto di Oncologia di Forlì.
Ho cominciato ad interessarmi fattivamente delle problematiche ambientali oltre 10 anni fa, in occasione del raddoppio di potenzialità dei due inceneritori della mia città, Forlì. Con 409 medici della mia città facemmo una petizione per chiedere una diversa gestione dei rifiuti tale da evitare l’ampliamento degli impianti: purtroppo, nonostante anche lo strenuo impegno da parte di cittadini ed associazioni, l’obiettivo non fu raggiunto.
In una delle tante iniziative fatte in quel periodo, esattamente per un Consiglio Comunale aperto il 24 novembre 2005, era stato invitato Lorenzo Tomatis ed io, come tanti altri cittadini di Forlì, mai potremo dimenticare quanto il Prof. Tomatis ci disse prendendo la parola: “le generazioni a venire non ci perdoneranno i danni che noi stiamo loro facendo”.
Queste parole sono state pietre miliari per me e per tanti colleghi perché ci hanno fatto capire che non era più sufficiente dedicarsi solo al versante della diagnosi/terapia, ma era di estrema importanza ridurre le fonti di inquinamento. Sono infatti centinaia e centinaia le sostanze tossiche presenti nei nostri corpi e che passano anche al feto durante la gravidanza, compromettendo non solo la nostra salute, ma anche quella delle generazioni future, che non hanno alcuna colpa dei veleni che lasciamo loro in eredità.
L’amicizia che mi ha in seguito legato a Lorenzo Tomatis fino alla sua prematura scomparsa, l’insegnamento e la testimonianza che ci ha lasciato per una Scienza ed una Medicina che siano sempre e comunque al servizio dell’Uomo e della sua dignità, rappresentano un’eredità tanto preziosa quanto impegnativa.
Con altri colleghi abbiamo raccolto questa sfida e ci sforziamo, a nostra volta, di testimoniare questo impegno promuovendo il concetto che, se vogliamo salvaguardare la salute, dobbiamo operare per ridurre l’esposizione delle popolazioni alle sostanze tossiche e cancerogene.
Questa è la Prevenzione Primaria, che “non porta fama o denari, ma protegge tanto il povero quanto il ricco” e che richiede che strumenti di conoscenza, indipendenti e scientificamente validi, vengano messi a diposizione dei cittadini, questo è quanto cerco di fare impegnandomi nel Comitato Scientifico della Associazione dei Medici per l’Ambiente e nel Direttivo di Medicina Democratica.

Blog di Patrizia Gentilini

Referendum Costituzionale - 1 dicembre 2016

Referendum e ambiente, perché la cura è peggiore del male

no-referendum-675 Si è svolta ieri mattina alla Camera una conferenza stampa indetta dall’onorevole Pino Pisicchio per mettere in luce le ricadute sull’ambiente – e di conseguenza sulla salute – delle modifiche costituzionali che il 4 dicembre andremo a votare. Il tema è indubbiamente di cruciale importanza e, almeno fino ad ora, non era emerso con il […]
Ambiente & Veleni - 21 settembre 2016

Fertility Day: cara Lorenzin, anche l’inquinamento può causare infertilità

fumo-fertility L’annuncio da parte del ministro Lorenzin il 22 settembre del Fertility Day, giornata dedicata al problema della costante riduzione della procreazione nel nostro paese, ha suscitato vivaci polemiche in quanto da più parti si è fatto notare che la scelta di fare o non fare figli è pesantemente condizionata anche da fattori quali presenza di […]
Ambiente & Veleni - 15 settembre 2016

Bayer-Monsanto, chi fa profitto con farmaci e pesticidi può avere a cuore la salute?

pesticidi-675 La recente notizia dell’acquisto della Monsanto da parte di Bayer è fonte di preoccupazioni molto serie in chi ha a cuore la salute pubblica perché le grandi manovre condotte dalle multinazionali dell’agrochimica stanno portando alla concentrazione in pochissime mani di un enorme potere di controllo sia sulla produzione di cibo che su quella dei farmaci: elementi […]
Ambiente & Veleni - 23 agosto 2016

Diritto alla salute, quali verità dietro gli inceneritori di nuova generazione?

Inceneritore Acerra 675 L’antivigilia di ferragosto dall’agenzia adnkronos è stato diffuso un comunicato della SItI (Società Italiana Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica) con 7 “verità”  a supporto della presunta utilità e innocuità degli inceneritori di nuova generazione, posizione che sarebbe condivisa anche dall’Istituto Superiore di Sanità. Purtroppo sul  sito ufficiale della SItI non è reperibile il comunicato originale […]
Ambiente & Veleni - 18 maggio 2016

Luigi Mara, difese il diritto al lavoro non barattandolo mai con quello alla salute

luigi-mara-6751 Il 12 maggio scorso, lo stesso giorno in cui è stata emessa la sentenza definitiva di condanna per 6 dirigenti della ThyssenKrupp, è improvvisamente mancato Luigi Mara, strenuo difensore della salute nei luoghi di lavoro (e non solo) e fondatore con Giulio Antonio Maccacaro, nel 1976 di Medicina Democratica. In questi giorni molte cose sono state […]
Ambiente & Veleni - 25 aprile 2016

Pistoia, inceneritore di Montale sotto inchiesta: tutte le diossine prima o poi vengono al pettine

Non posso nascondere che la recentissima notizia dell’apertura di un’indagine da parte della Procura di Pistoia sull’inceneritore di Montale mi ha ridato un po’ di speranza sul fatto che prima o poi tutte le diossine arrivino al pettine! Purtroppo questo è solo l’ultimo – in ordine di tempo – di un lungo elenco di impianti […]
Ambiente & Veleni - 11 aprile 2016

Referendum Trivelle, i rischi a cui le acque inquinate espongono lavoratori e residenti

Le recenti cronache dalla Basilicata, con il sequestro delle cartelle cliniche da parte della Magistratura per verificare i rischi per la salute delle persone residenti nei territori interessati dalle estrazioni petrolifere, mi hanno ricordato un articolo di diversi anni fa, a firma anche di Lorenzo Tomatis, che si concludeva con queste parole: “Non vorremmo che […]
Ambiente & Veleni - 18 marzo 2016

Pfas Veneto, largo agli inquinanti. Perché gli Usa cercano soluzioni e noi no?

Già dal 2013 nelle provincie di Padova, Verona, Vicenza è in atto una grave contaminazione delle falde acquifere e della stessa catena alimentare da parte di composti perlfuoroalchilici (Pfas) – prodotti industrialmente in fabbriche del territorio – e utilizzati in ritardanti di fiamma, vernici, solventi, rivestimento antiaderente delle padelle (Teflon), Goretex, tessuti impermeabilizzati, etc. Il […]
Ambiente & Veleni - 2 marzo 2016

Birre con erbicida: sul glifosato l’ennesima lezione imparata in ritardo?

E’ in corso in questi giorni un grande dibattito circa la ri-autorizzazione del glifosate, l’erbicida più diffuso al mondo (25% del mercato mondiale) ed attualmente il prodotto più venduto in Italia: 1795, 1 tonnellate nel 2012 (fonte Sian 2012). L’autorizzazione è scaduta il 31 dicembre scorso, ma è stata prorogata a giugno 2016 e sembra che, purtroppo, […]
Ambiente & Veleni - 9 gennaio 2016

Presidente Mattarella, vogliamo un’ Italia ‘sostenibile e responsabile’

Il fugace, ma importante accenno al tema dell’inquinamento e della salute nel discorso di fine anno del Presidente Mattarella ha “ispirato” una lettera aperta a Lui rivolta e già sottoscritta da oltre un centinaio di medici, ricercatori e scienziati italiani. Il tema è di stringente attualità, specie  in queste settimane di continui superamenti dei livelli […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×