/ / di

Diego Fusaro Diego Fusaro

Diego Fusaro

Filosofo

Sono nato a Torino nel 1983 e insegno filosofia in Università a Milano. Sono docente presso l'”Istituto Alti Studi Strategici e Politici” (IASSP) e sono tra i membri del progetto “Eticonomia”. Mi considero allievo indipendente di Hegel e di Marx. Intellettuale dissidente e non allineato, sono al di là di destra e sinistra. I miei maestri sono Hegel, Marx, Gentil e Gramsci. Resto convinto che, in ogni ambito, la via regia consista nel pensare con la propria testa, senza curarsi dell’opinione pubblica e del coro virtuoso del politicamente corretto. Tra i miei lavori più recenti: Bentornato Marx! (Bompiani, 2009), Minima mercatalia. Filosofia e capitalismo (Bompiani, 2012), Il futuro è nostro (Bompiani, Milano 2014), Antonio Gramsci. La passione di essere nel mondo (Feltrinelli, Milano 2015), Pensare altrimenti (Einaudi 2017).

Blog di Diego Fusaro

Mondo - 23 marzo 2017

Attentato Londra, perché il terrore colpisce sempre le masse e mai i potenti?

Ancora una volta il terrore. Sempre il medesimo. Quasi come se si trattasse, ormai, di una tragedia che torna a ripetersi, nei suoi moduli, sempre eguale a se stessa. Prima Parigi, poi Berlino. Adesso Londra. L’Europa è sotto attacco, si dice. Non è chiaro da parte di chi, tuttavia. L’Islam ha dichiarato guerra all’Europa: così […]
Società - 14 marzo 2017

Il Pd, Orlando e l’elogio dell’immigrazione. Al servizio del capitale

E poi, a ciel sereno, sopraggiunge il fulmine. Il colpo di genio che mancava e di cui, forse, a posteriori, neppure troppo si lamentava l’assenza. Il responsabile dell’illuminazione improvvisa è direttamente il ministro della Giustizia Andrea Orlando. Che ha trovato – a suo dire – la formula magica per riunire le disiecta membra del Pd, partito […]
Società - 7 marzo 2017

Prima uomo, poi donna: lo spot svedese celebra il cambio di identità

La Swedish Railways, ossia le ferrovie svedesi, in collaborazione con l’agenzia pubblicitaria Tbwa–Stoccolma, hanno pubblicato una brevissima reclam fortemente espressiva. Si chiama “Il viaggio di Paul”: è una storia che narra di una particolarissima trasformazione colta nel suo processo di attuazione. A bordo di un treno, viaggia Paul. Questi, repentinamente, inizia ad apportare modifiche sostanziali al suo aspetto. Modifiche sempre più radicali e più […]
Economia & Lobby - 1 marzo 2017

Globalizzazione e sradicamento, l’economia ci toglie tutto

Con le parole di Deleuze e Guattari, “le multinazionali fabbricano una sorta di spazio liscio deterritorializzato” (Mille piani), ciò che siamo soliti definire “mondializzazione”. Modelli insuperati dell’“azienda irresponsabile” (Luciano Gallino), le imprese multinazionali e delocalizzate sono ovunque e in nessun luogo: sono ovunque, allorché si tratta di trovare in ogni angolo del pianeta manodopera da […]
Società - 21 febbraio 2017

Transgender, chi mi critica non ha capito cosa sia la vera uguaglianza

Era prevedibile, forse. Su certi temi pare che il dialogo socratico sia aprioricamente interdetto. Occorre accettare senza la mediazione del concetto e della ragione dialogica ciò che altri hanno deciso debba essere accettato. E guai a voler discutere criticamente, pena l’essere demonizzati come omofobi. L’omofobia deve certo essere combattuta, se per omofobia intendiamo l’intolleranza e […]
Società - 15 febbraio 2017

Transgender, perché la nostra società li santifica

Ha fatto discutere l’uscita certo poco felice di Beppe Grillo sui transgender. Uscita poco felice per sensibilità e stile, certo. Ma ancor più infelice e banale l’accusa, prevedibile, di omofobia che gli è subito piovuta addosso a reti unificate dai sacerdoti del politicamente corretto e dai censori di tutte le discriminazioni presunte o reali che […]
Mondo - 31 gennaio 2017

Stop agli immigrati, se a opporsi a Trump è la multinazionale Nike

C’è anche chi si oppone fermamente alle politiche sull’immigrazione del signor Trump: «I nostri valori sono minacciati dal recente decreto. E’ una politica che non sosteniamo. Siamo contro ogni forma di discriminazione. Diamo il nostro meglio quando riconosciamo il valore della nostra varia e diversa comunità». A firmare questo proclama ispirato ai sommi valori del […]
Media & Regime - 23 gennaio 2017

Charlie Hebdo, perché sono utili idioti servi del potere

Ancora una volta i vignettisti satirici – si fa per dire – di Charlie Hebdo hanno perso una splendida occasione per tacere. L’hanno persa, poiché hanno inopportunamente scelto di ironizzare senza pietà sui morti in Abruzzo per via della neve. E hanno, una volta di più, dato prova di infinita volgarità e della più esecrabile […]
Società - 16 gennaio 2017

Otto miliardari ricchi quanto mezzo pianeta. L’incubo del capitalismo è realtà

Il noto non è conosciuto. Così diceva Hegel. E non è conosciuto perché lo diamo per scontato o rinunciamo a ragionarvi serenamente, complice la distrazione di massa che regna a ogni latitudine. Lo sappiamo da anni. Anche da prima che ce lo ricordasse Thomas Piketty nel suo studio sul capitalismo nel ventunesimo secolo. Il mondo […]
Società - 10 gennaio 2017

Bauman e la decadenza degli intellettuali

Se ne è andato anche Zygmunt Bauman. Abbiamo perduto un altro protagonista indiscusso del pensiero del Novecento e di questo nuovo scorcio di millennio. Un pensatore, peraltro, noto anche al grande pubblico, data la sua frequentissima presenza a festival letterari e rassegne aperte ai non addetti. Un autore amato dal grande pubblico, l’emblema di una […]
Attentato Londra, il momento in cui il suv travolge i pedoni sul ponte di Westminster
Ucraina, esplode deposito di armi vicino al fronte con i separatisti russi: 20mila evacuati. L’esercito: “Sabotaggio”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×

Garantire la libertà de ilfattoquotidiano.it costa il prezzo di un cappuccino alla settimana.
Sostieni il nostro giornalismo a 60 euro l’anno o 5,99 euro al mese.

Diventa sostenitore
×