/ / di

Caterina Soffici Caterina Soffici

Caterina Soffici

Giornalista e scrittrice

Caterina Soffici, giornalista e scrittrice, vive tra Londra e l’Italia. Scrive di cultura, attualità e varia umanità per Il Fatto Quotidiano, l’inserto culturale del Sole 24 Ore e Vanity Fair. Ha lavorato a lungo nei quotidiani, ha fatto il caporedattore per così tanti anni che alla fine ha capito di aver partecipato a troppe riunioni di redazione. Ha collaborato a programmi televisivi e radiofonici per Rai 2 e Radio3. Con Ma le donne no (Feltrinelli) ha raccontato il maschilismo strisciante nell’Italia dove le veline diventano ministre e le madri perdono il lavoro. Nel 2010 si è trasferita a Londra, dove negli ultimi 2 anni sono sbarcati altri 90mila italiani, per un totale di mezzo milione. E ha scoperto cosa significa veramente vivere in paese che sembra possedere tutto quello che a noi manca: serietà, organizzazione, buna educazione, apertura verso il mondo, tolleranza. Sarà poi vero? Il risultato è Italia Yes Italia No (Che cosa capisci del nostro paese quando vai a vivere a Londra), appena uscito per Feltrinelli.

Blog di Caterina Soffici

Mondo - 21 luglio 2016

Theresa May e Angela Merkel, ecco chi ha in mano il post Brexit. Le cinque cose da sapere

merkel may 675 Per chi non avesse avuto ancora chiaro chi conduce le danze del post Brexit, basta guardare la foto in alto. Due donne, che sono anche i due capi di governo più potenti d’Europa, che si sorridono e sembrano vecchie amiche, anche se ieri si sono incontrate per la prima volta. Due donne alle quali è appeso il futuro di quel […]
Mondo - 12 luglio 2016

Theresa May, ben vengano lei e le altre. Ma basta dire che è l’ora delle donne

Theresa_May_675 Lo so, è difficile. Perché è una donna, e questo comunque non si può negare. Ma se fosse diventato primo ministro Boris Johnson, non avremmo detto che il nuovo primo ministro in Gran Bretagna era un uomo. Nella foto Theresa May e Margaret Thatcher Quindi, vabbè. E’ ovvio e naturale scrivere che il 76esimo primo […]
Mondo - 6 luglio 2016

Guerra in Iraq, Tony Blair e i politici che mentono ma in buona fede

tony-blair-675 “Ho agito in buona fede”. Non c’è cosa più raggelante della giustificazione di Tony Blair alle accuse che gli muove la commissione guidata da sir John Chilcot sulla partecipazione britannica alla guerra in Iraq. “L’azione militare contro Saddam Hussein non era l’ultima opzione. Gli Usa e la Gran Bretagna minarono l’autorità dell’Onu”. Ha mandato a morire […]
Mondo - 26 giugno 2016

Brexit, 1 milione si pente del voto anti Ue. Riflessioni sull’uso del referendum

brexit_675 Stamattina il Daily Mail pubblica un sondaggio (fatto da loro, badate bene) secondo il quale 1,1 milioni di elettori che hanno votato ‘Leave’ adesso si dicono pentiti di quello che hanno fatto. Hanno condotto questa indagine (tra venerdì 24 e sabato 25) per capire se era vero quanto le tv e altri media mostravano. Persone […]
Zonaeuro - 24 giugno 2016

Brexit, un voto populista che danneggia solo il popolo

Brexit 2 675 Questo voto non è solo contro Bruxelles ma contro le élite. E’ la rabbia che viene dalla pancia delle gente. E’ la rabbia della parte debole della società contro quella forte. Ma il risultato sarà proprio l’opposto di quello che si voleva. Il voto è chiarissimo. Ha votato Leave la ex classe operaia. Hanno votato […]
Zonaeuro - 23 giugno 2016

Brexit, sei buoni motivi (almeno) per cui all’Italia non conviene

brexit 675 Questo è uno di quei casi in cui gli immigrati siamo noi. E mai come nelle ultime settimane gli inglesi hanno fatto in modo di ricordarcelo. Siamo italiani a Londra, tra di noi ci chiamiamo “expat” (che sta per espatriati), che è un modo più figo che dire emigranti, come ci chiamavamo mezzo secolo fa. […]
Società - 17 giugno 2016

Londra vieta le pubblicità sessiste. L’Italia troverà mai il coraggio di farlo?

pubblicità 675 Il nuovo sindaco laburista di Londra Sadiq Kahn ha annunciato che, nella rete della metropolitana e dei trasporti pubblici londinesi, non saranno più esposti annunci che “potrebbero causare problemi di fiducia nel proprio corpo, in particolare nei giovani”. Con due figlie adolescenti, il sindaco spiega che queste pubblicità possono “sminuire” le donne e incoraggiarle a mirare […]
Media & Regime - 13 dicembre 2015

Leopolda, i titoli di Renzi e la libertà di noi “gufi”

Da quando scrivo sul Fatto Quotidiano mi sono sentita dare della “disfattista”, “gufo”, “grillina”, “cinica”, “pessimista”. Per voi “va sempre tutto male, avete dei problemi” ti dicono. Questo solo per rimanere alle cose riportabili e per non parlare dei vari vaffa e di altre simpatiche locuzioni da parte dei barbari che popolano il web e che scorrazzano […]
Mondo - 3 dicembre 2015

Uk, il principe Carlo e la censura ai giornalisti

Domande concordate e pre-approvate. Controllo sulle immagini, sui tagli e sul montaggio. E se il risultato finale non piace, il potere di vietare la messa in onda dell’intervista. Si chiama censura. Ed è quella che il principe Carlo ha imposto alla stampa. Il principe Carlo ha messo queste e altre condizioni per parlare con lui, in un contratto lungo 15 pagine che i giornalisti devono firmare e dove […]
Media & Regime - 17 novembre 2015

Attentati Parigi: attenzione, caduta balle spaziali dal web

Tutti connessi, tutti sui social media. Tutti a ritwittare e a postare su Facebook. Belli i nuovi mezzi di informazione, così moderni e veloci. Peccato che siano pieni di balle spaziali. E mai come in queste occasioni, dove l’emozione è alle stelle e tutti si sentono francesi, il web si riempie di castronerie. Nessuno controlla, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×