/ / di

Andrea Pomella Andrea Pomella

Andrea Pomella

Scrittore

Sono nato a Roma quando c’erano gli anni di piombo. Ho pubblicato monografie su Caravaggio e su Van Gogh, il saggio sulla povertà 10 modi per imparare a essere poveri ma felici (Laurana, 2012) e il romanzo La misura del danno (Fernandel, 2013). Una volta ad Ales mi hanno dato il premio Gramsci per un racconto di guerra. Io ne vado molto fiero, Gramsci non so.

Post di Andrea Pomella

Cultura - 28 aprile 2016

‘Grandi momenti’ di Franz Krauspenhaar, una lettura di cui andare fieri

“Quello che ho avuto dalla vita, in fondo, non me lo sono meritato, né in positivo né in negativo. Mi sono preso morti di cari, depressioni, un infarto, disamori, tante donne e nessuna”. A parlare è Franco Scelsit, scrittore milanese, cinquant’anni, appena scampato a un attacco di cuore, che beffardamente elenca i “grandi momenti” della […]
Donne di Fatto - 7 gennaio 2016

Colonia e ‘l’attentato di massa': quanto è ancora ‘depredabile’ il corpo femminile?  

Nella notte di Capodanno, mille uomini – la maggior parte dei quali giovani e stranieri – si sono radunati nei pressi della stazione ferroviaria di Colonia e hanno dato il via a un feroce attacco di massa. Un centinaio di donne sono state sessualmente molestate, aggredite e derubate, vittime di una strategia tanto coordinata da […]
Mondo - 29 dicembre 2015

Usa: Tamir Rice, dodici anni, armato di una pistola giocattolo, ucciso

È il 22 novembre del 2014, la neve ricopre a macchie i prati gelati del parco di Cleveland, un ragazzino di dodici anni, Tamir Rice, cammina sul marciapiede giocando con una pistola da softair, la punta contro un passante, spara per gioco, il passante non è impaurito, capisce che si tratta di una pistola giocattolo, […]
Cultura - 14 ottobre 2015

Lingua italiana sotto attacco, parole orrende: ‘cappuccillos’, ‘spidieffare’ e altri scempi

Giorni fa sono entrato in un bar, ho ordinato un caffè, accanto a me è comparso un tizio che ha salutato il barista in modo amichevole, ostentando una confidenza maniacale, smaccata, gli ha chiesto: “Mi fai un cappuccillos?”. Mi sono voltato a guardare il tizio, e immediatamente mi sono chiesto: perché ha ordinato un cappuccillos […]
Cultura - 18 maggio 2015

‘Lettori si cresce’ di Giusi Marchetta. Tutti abbiamo diritto al sogno della lettura

“Pare che la lettura richieda al sistema nervoso uno sforzo enorme. Una rivista di psichiatria scriveva che le tribù africane avevano bisogno di più ore di sonno da quando avevano imparato a leggere. I francesi avevano accolto queste teorie e, durante la Seconda guerra mondiale, riservavano le razioni più abbondanti a chi doveva affrontare fatiche […]
Cultura - 9 marzo 2015

‘XXI secolo’ di Paolo Zardi. Il romanzo sulla fine della nostra civiltà

“Quando era bambino si chiedeva come fosse possibile che i genitori fossero vissuti durante la seconda guerra mondiale; tra qualche anno i suoi figli gli avrebbero chiesto se era davvero esistito il ventesimo secolo”. In un anno imprecisato di un futuro non troppo futuro una donna viene colpita da un ictus ed entra in coma. […]
Mondo - 19 febbraio 2015

L’Isis sui barconi, ovvero battere le mani per scacciare gli elefanti

sbarchi Secondo il Daily Telegraph, l’Isis sarebbe intenzionato a infiltrare jihadisti sui barconi di immigrati diretti sulle coste italiane, per attaccare le “compagnie marittime e le navi dei Crociati”. Una teoria già sentita dalle voci di Alfano e Salvini e sostenuta anche dall’ambasciatore d’Egitto a Londra Nasser Kamel. Una teoria che però non tiene conto di […]
Cultura - 3 febbraio 2015

‘Anelli di fumo’ di Sciltian Gastaldi: un atipico romanzo generazionale

Confesso di provare una certa insofferenza per i romanzi che vengono definiti “generazionali”, ossia quei romanzi che tentano di restituire in un colpo solo i tratti e le manie di una categoria di persone unite da un comune dato statistico: l’età anagrafica. Sciltian Gastaldi ha da poco pubblicato un romanzo, Anelli di fumo (edito da […]
Cultura - 13 gennaio 2015

‘Gli anni al contrario’ di Nadia Terranova: i grandi non sono che bambini sopravvissuti

La narrativa italiana non ha mai fatto i conti fino in fondo con gli anni della lotta armata. Non è stata capace di elaborare i lutti, i fallimenti, il portato simbolico di un decennio – i Settanta – che rappresenta il fondale su cui poggiano gli abissi del nostro tempo. Così, se la saggistica trabocca […]
Cultura - 12 dicembre 2014

‘Avremo cura’. La poesia di Gianni Montieri: sguardo puro sulle impurezze del mondo

Perché si scrivono poesie? Gesualdo Bufalino da ragazzino si infilava nel cesso, ne scriveva come se fosse un’attività da compiersi clandestina, diceva che scrivere versi era “vergogna, infrazione, empietà: un vizio solitario che […] aveva per confuso traguardo la morte”. Della poesia dei tempi nostri mi piacciono molto le cose che scrive Gianni Montieri. Ora, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×