/ di

Andrea Pomella Andrea Pomella

Andrea Pomella

Scrittore

Sono nato a Roma quando c’erano gli anni di piombo. Ho pubblicato monografie su Caravaggio e su Van Gogh, il saggio sulla povertà 10 modi per imparare a essere poveri ma felici (Laurana, 2012) e il romanzo La misura del danno (Fernandel, 2013). Una volta ad Ales mi hanno dato il premio Gramsci per un racconto di guerra. Io ne vado molto fiero, Gramsci non so.

Blog di Andrea Pomella

Cultura - 1 Aprile 2014

‘Niente’ di Janne Teller: faresti leggere questo libro a tuo figlio?

“Pierre Anthon lasciò la scuola il giorno in cui scoprì che non valeva la pena far niente, dato che niente aveva senso. Noi restammo”. Il tredicenne Pierre Anthon ha un’intuizione nichilista. Percepisce improvvisamente il mondo e la vita umana come privi di senso e sceglie di ritirarsi sui rami di un albero per declamare, come […]
Società - 20 Marzo 2014

Malaysia Airlines: su Tomnod.com cerchiamo un aereo scomparso o nutriamo il nostro narcisismo?

Sono 2,3 milioni le persone che in questi giorni stanno cercando online, attraverso il sito tomnod.com, il Boeing 777 della Malaysian Airlines scomparso l’8 marzo nel sudest asiatico. L’iniziativa della DigitalGlobe mette a disposizione degli utenti le immagini satellitari ad alta risoluzione del Mar Cinese Meridionale, ciascun utente può analizzare uno spicchio d’acqua e segnalare […]
Cultura - 27 Febbraio 2014

Libri: un giorno capiremo che questo è il secolo del lavoro stupido

C’è un modo facile di interpretare La stanza, romanzo di Jonas Karlsson pubblicato in Italia da Isbn (traduzione di Alessandro Bassini), ed è il modo di chi lo legge come la storia di un impiegato paranoico che cerca una salvezza impossibile dall’alienazione a cui è condannato. E c’è un modo più sottile, di chi invece […]
Sport & miliardi - 14 Febbraio 2014

Se Minala avesse davvero quarantadue anni

Non so quanti anni abbia il calciatore della Lazio primavera Joseph Marie Minala, fino a prova contraria tendo a credere che abbia diciassette anni com’è attestato nei suoi documenti. Non mi piace lo scherno mediatico che si è rovesciato sulla pelle di questo ragazzo, non mi piace in generale quando la rete si muove come […]
Cronaca - 30 Gennaio 2014

Caso Cucchi: che cos’è la dignità?

Io non conosco personalmente Ilaria Cucchi. Conosco la sua figura pubblica. Conosco la lotta che sta conducendo insieme ai suoi familiari, la conosco da quando la vicenda di suo fratello Stefano è diventata di dominio nazionale. Va da sé che avrei preferito non conoscere neppure la sua figura pubblica, non sapere niente di lei, non avere coscienza […]
Cultura - 15 Gennaio 2014

Libri, i fratelli più piccoli dei mostri del Circeo

Uno dei romanzi italiani più riusciti del 2013 è a mio parere Come fratelli, di Andrea Carraro (Barbera Editore), che racconta l’amicizia trentennale tra Andrea e Dario. Un legame formatosi “nell’evo mitico dell’adolescenza, quando le amicizie virili si stringono nel gruppo dei pari”. Un gruppo “pseudo-delinquenziale” che si ritrova in un bar del quartiere Trieste […]
Cultura - 5 Dicembre 2013

Amazon, gli Outlet e Dostoevskij

Giorni fa parlavo con una persona e a un certo punto ci siamo chiesti: perché i grandi Outlet vengono costruiti lontano dalle città, spesso in mezzo al nulla, in luoghi però lambiti da un’autostrada? E la risposta che ci siamo dati è che un consumatore, dopo aver percorso decine di chilometri per visitare un Outlet, […]
Cultura - 30 Novembre 2013

Il sogno della letteratura

“Il sogno […] è narrativo per eccellenza. Narrare è della stessa base latina gnarus, ‘colui che sa’, ‘che ha cognizione’, e il sogno ha, porta conoscenza e comprensione delle cose, induce all’azione, apre al futuro”. In questa frase c’è forse il senso più profondo di un bel saggio che ho letto di recente, Il sogno […]
Cultura - 18 Novembre 2013

Le buone qualità ai tempi di Flaubert, Hitler e Berlusconi

Sto rileggendo Madame Bovary. Nel romanzo c’è un passaggio in cui Flaubert dice che ai suoi tempi, ossia alla prima metà dell’Ottocento, un uomo di buona qualità “dipingeva ad acquerello, s’interessava di letteratura e leggeva la musica in chiave di violino”. La descrizione è riferita allo studente di Giurisprudenza, Léon Dupuis, il primo uomo da […]
Cultura - 15 Ottobre 2013

I limiti del linguaggio (politico) sono i limiti del mondo (politico)

Una delle prime accuse che vengono mosse oggi a un politico è di non saper “parlare alla gente”, di non sapere cioè esprimersi in una lingua comprensibile a tutti. Questa cosa, in linea generale, ha contribuito a traghettare il linguaggio della politica nell’invettiva, come se l’invettiva fosse l’unico registro linguistico immediatamente comprensibile alla massa delle […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×