/ / di

Arnaldo Capezzuto Arnaldo Capezzuto

Arnaldo Capezzuto

Giornalista e responsabile Comunicazione M5s Campania

Arnaldo Capezzuto, 1970. Napoletano, laureato in sociologia alla Federico II, giornalista professionista. Ho cominciato a scrivere sul quotidiano La Verità. Per anni ho seguito la cronaca nera e storie di criminalità per i quotidiani Napolipiù e Il Napoli gruppo Epolis. Collaboro con varie testate, tra cui il mensile L’Espresso Napoletano. Dirigo il periodico on line ladomenicasettimanale.it che fa parte del progetto de I Siciliani Giovani, gloriosa testata di Pippo Fava. Faccio parte di Ossigeno per l’informazione, l’osservatorio nazionale che si occupa dei cronisti minacciati e delle notizie oscurate. Ho ricevuto diversi riconoscimenti come il premio Paolo Giuntella – associazione articolo 21 e il premio europeo Journalist Award per alcune inchieste-denunce sull’attacco della camorra ai campi rom di Ponticelli. Ho partecipato ai documentari “Cronisti di strada”, “Il business dei baby neomelodici”. Sono uno degli autori de Il Casalese, il libro che la famiglia dell’ex sottosegretario all’Economia Nicola Cosentino voleva far sequestrare e distruggere. Da ottobre 2015 faccio parte dell’area comunicazione del gruppo consiliare regionale della Campania del Movimento 5 Stelle in qualità di esperto.

 

Blog di Arnaldo Capezzuto

Mafie - 30 novembre 2016

Anna Aieta, arrestata a Napoli la moglie-boss dei Mallardo. I clan storici non sono sconfitti

camorra 675 Ecco il vero volto della camorra. Un potere mimetizzato che distribuisce e decide l’economia. Mentre le cosiddette ‘paranze dei bimbi’ (vere e proprie gang criminali composte da minorenni), seminano il terrore urbano a Napoli con ‘stese’ (le corse in motorino in cui si spara contro tutto e tutti) e tiro al bersaglio su inermi cittadini, […]
Mafie - 24 novembre 2016

Napoli, ancora sparatorie in strada. Perché non trattiamo questi criminali come terroristi?

spari-napoli-675 Stanno trasformando le strade di Napoli nelle strade di un paese sotto le bombe. La percezione, il timore collettivo di un imminente agguato o rappresaglia è ciò che si respira all’ombra del Vesuvio. Lo stato di insicurezza indotto da azioni violente e sconclusionate mette a rischio l’ordine pubblico e la tranquillità del napoletano medio. E’ […]
Mafie - 17 novembre 2016

Giancarlo Siani, la Mehari in ‘Viaggio legale’ sulla via Emilia

siani-mehari-675 Comincia il Viaggio Legale. La Mehari verde di Giancarlo Siani, l’auto del cronista di appena 26 anni, freddato dai killer della camorra, la sera del 23 settembre 1985, per la prima volta lascerà Napoli e si trasferirà in Emilia Romagna ovvero nella stessa terra dove il giovane giornalista trovò e acquistò la tanto sognata Mehari. […]
Mafie - 2 novembre 2016

Giuseppe Misso, se è l’ex boss a raccontare il lato più oscuro della camorra

giuseppe_misso_675 Lo scrive lui, l’ex boss, il capintesta del rione Sanità, o meglio come si autodefinisce: un fuorilegge. “Ci sono fatti tremendi, completamente inediti, sconosciuti al pubblico: politici corrotti, le inadempienze di qualche magistrato e le azioni di tanti altri che, invece, hanno saputo fare il loro mestiere. Tutte verità dimostrabili che non hanno fatto temere un eventuale […]
Cronaca - 23 settembre 2016

Giancarlo Siani, un murales per chiudere una ferita

siani-murales Era l’ultimo tabù da sfatare. Il passo più importante da compiere. Li c’era solo la targa a ricordare che in quel posto, la sera del 23 settembre 1985, un ragazzo di nome Giancarlo Siani di appena 26 anni venne vigliaccamente ammazzato sotto casa da un gruppo di fuoco della camorra. Colpi di pistola esplosi alle […]
Cronaca - 10 settembre 2016

Napoli ricorda Anatolij Korol, l’immigrato medaglia d’oro al valore civile

cisterna-napoli-supermercato-675 E’ trascorso un anno. Il suo gesto di raro altruismo e dal grande senso civico non può e non dev’essere dimenticato. Eroismo di straordinaria normalità di fronte alla violenza e alla prevaricazione dell’arroganza criminale. Un urlo nel deserto di chi gira lo sguardo altrove. Legalità praticata a tal punto da sacrificare la vita. Anatoliy Korol, 38 […]
Camorra - 6 settembre 2016

Napoli, a un anno dall’omicidio di Genny Cesarano continuano le guerre di camorra

camorra 675 E’ trascorso un anno. Dodici mesi di chiacchiere. Trecentosessantacique giorni di resa totale. Era l’alba del 6 settembre 2015 quando i guaglioni in sella a tre scooter fanno irruzione in piazza Sanità e pistole in pugno sparano all’impazzata nel mucchio. Venti colpi esplosi da due differenti revolver, stabilirà la perizia balistica. Genny Cesarano appena 17 […]
Cronaca - 2 settembre 2016

Scampia, ruspe su Gomorra per rinascere dalle macerie

vele-scampia-675 Ruspe su Gomorra. E’ la speranza per spazzare via clan e degrado. Delle quattro Vele, rimaste, di Scampia, ispirate alle architetture di Kenzo Tange, diventate il simbolo della vergogna e del degrado italiano, ne resterà in piedi solo una: la ‘B’ conosciuta come la ‘Vela Celeste’.  Si volta pagina, forse. C’è la delibera a firma […]
Politica - 28 agosto 2016

Napoli, al commissario Nastasi non interessa la verità sulla bonifica di Bagnoli

bagnoli 675 “Vendo Bagnoli chi la vuol comprare. Colline verdi mare blu. Avanti chi offre di più. Ma che – che – che occasione ma che affare…”. Così una canzone preveggente di Edoardo Bennato, contenuta nell’album Abbi dubbi del 1989. Ecco, i dubbi sono tanti. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi smanioso di entrare nei libri di […]
Cronaca - 24 agosto 2016

Omicidio Cimminiello, i ‘non ricordo’ del maresciallo arrestato per Cosentino

E’ tarda mattinata. Seduto nell’aula davanti ai giudici della quarta sezione della Corte d’Assise di Napoli, c’è il maresciallo Giuseppe Iannini. E’ già stato teste nel corso del processo di primo grado per l’omicidio di Gianluca Cimminiello, il tatuatore ucciso nel febbraio 2010 a Casavatore, per volere del boss Arcangelo Abete, componente del più vasto cartello […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×