/ / di

Antonella Beccaria Antonella Beccaria

Antonella Beccaria

Giornalista e scrittrice

Avevo 19 anni quando ho deciso che per lavoro avrei raccontato storie.

In termini giornalistici, si è tramutato in anni di cronaca nera e giudiziaria, lunghe permanenze in archivi a caccia di documenti e ascolto di chi quelle storie le aveva vissute. Il risultato, oltre agli articoli usciti su diversi giornali – tra cui La Provincia Pavese, Il Manifesto, Avvenimenti, Liberazione, La Voce delle Voci, Il Salvagente, Adesso Spotlight Verlag, Thriller Magazine – sono stati alcuni libri. Fra i più recenti, “Il faccendiere” (Il Saggiatore, 2013), “Anonymous – Noi siamo legione” (Aliberti, 2012), “Divo Giulio. Andreotti e sessant’anni di potere in Italia” (Nutrimenti, 2012), “Piccone di Stato. Francesco Cossiga e i segreti della Repubblica” (Nutrimenti, 2010) e “Attentato imminente – Piazza Fontana, una strage che si poteva evitare” (Stampa Alternativa, 2009).

Lavoro anche per la televisione occupandomi delle inchieste per le storie raccontate nelle trasmissioni di Rai3 condotte da Carlo Lucarelli. Il tempo che rimane è per la fotografia, la radio, la saggistica politica, la letteratura di genere e i film horror.

Blog di Antonella Beccaria

Società - 16 agosto 2016

‘Con il sangue dei partigiani ci laverem le mani': l’eccidio dei martiri di Villamarzana

“Ricordo che alla sera si sentivano da lontano solo le loro voci che cantavano a squarciagola: ‘Con il sangue dei partigiani ci laverem le mani’. E così è stato”. Nazzarena Boaretto, il 15 ottobre 1944, aveva appena compiuto 16 anni, ma si ricorda nei dettagli gli anni della guerra, soprattutto quelli dopo l’armistizio dell’8 settembre […]
Mafie - 2 agosto 2016

‘Ndrangheta, Licio Gelli e le stragi: schegge di destabilizzazione

licio-gelli-675 A quella riunione c’è un bell’uomo, sui 35 anni, aria distinta e occhiali griffati. Parla con accento anglosassone intercalando espressioni dialettali del sud e il suo ruolo è quello di “camera di passaggio della ‘ndrangheta e di cosa nostra a Milano“. È il 29 settembre 1991 e al santuario della Madonna di Polsi, comune di […]
Ambiente & Veleni - 21 luglio 2016

Valle dell’Uso, un pezzo di paesaggio depredato in Romagna. Il caso di Ginestreto 4

ginestreto-675 È un territorio che è stato depredato in passato dall’estrazione di calcare e di sabbia, ma anche dalle speculazioni edilizie. Eppure dal 1990 la Valle dell’Uso, spicchio di Appennino tra Rimini e Cesena con il mare all’orizzonte e i castelli malatestiani sui picchi attorno, è diventata anche ricettore di rifiuti, prima solido-urbani e poi speciali. […]
Cronaca - 16 dicembre 2015

Licio Gelli, origini e avventure del Venerabile

Il 21 aprile 1919 Ettore Gelli e Maria Gori divennero genitori. Nasce infatti Licio, che alla fine del secondo conflitto mondiale era arrivato alla licenza di scuola media. Dal 1931 al 1937, infatti, aveva frequentato l’istituto tecnico arrivando fino al terzo anno, ma aveva interrotto gli studi diventando volontario nella 735° brigata spedita in Spagna. […]
Politica - 13 dicembre 2014

Partiti sfiduciati dai cittadini, ‘a quando un’autentica rivoluzione sociale?’

Il dottor Agostino Cordova, già procuratore di Palmi e poi di Napoli, osserva e torna a formulare una serie di considerazioni sulla situazione politica attuale. Che, a leggere tra le righe, sembra da lui ritenuta senza speranza (ma questo lo scrivo io in base alla sensazione che dà leggere il suo scritto, non il magistrato […]
Società - 9 dicembre 2014

Giorgio Ambrosoli, questo grande uomo a lungo dimenticato

Milano, anno 1970. Roberto da tre anni lavora nel mondo dello spettacolo e probabilmente ha negli occhi e nelle orecchie l’eco del Derby Club che, dal seminterrato di via Monte Rosa, è diventato un crocevia imprescindibile per attori, musicisti, cabarettisti e letterati. Fa il presentatore, organizza eventi e ha iniziato nel 1967 quando, all’ultimo minuto, […]
Giustizia & Impunità - 19 ottobre 2014

Porcellum incostituzionale, le Camere potevano essere sciolte

Ad aprire il corteo anti Jobs Act della Cgil a Bologna giovedì, c’era uno striscione su cui campeggiava una frase chiara: “Il verso giusto è quello dei diritti”. Diritti che, a partire dalla riforma del lavoro e dall’abolizione dell’articolo 18, non sembrano in capo agli interessi di esecutivo e Parlamento. Ma ci sono altri nodi importanti […]
Cronaca - 12 agosto 2014

Sant’Anna di Stazzema: le voci delle vittime per affrontare il presente

Oggi è un giorno particolare. Per scovarne il motivo, la memoria deve tornare indietro di 70 anni, al 12 agosto 1944, quando i tedeschi della 16ma SS-Panzergrenadier-Division Reichsführer SS e i loro italianissimi collaboratori fascisti fucilarono 560 persone – di cui 130 bambini – a Sant’Anna di Stazzema per emularsi nei giorni successivi via via […]
Cronaca - 2 agosto 2014

Strage di Bologna: Mauro Di Vittorio, una vittima ‘oggettiva’ a cui chiedere scusa

stragedibologna Non che ci fossero dubbi. Sul suo conto c’erano solo insinuazioni. Reali, invece, le ingiustizie. Su Mauro Di Vittorio, 24 anni il giorno in cui morì nell’esplosione alla stazione di Bologna insieme ad altre 84 persone, oggi si può infatti dire che sia una vittima “oggettiva” di quella strage e che ciò che è stato […]
Giustizia & Impunità - 2 luglio 2014

Svuota carceri, Cordova: lo Stato ‘indulgente’ e l’illusione della legalità

carceri 640 Agostino Cordova, che è stato procuratore a Palmi e a Napoli, sottopone alla mia attenzione un nuovo testo in cui parla di situazione carceraria e decreto svuota carceri fornendo un efficace spaccato di come possano esistere molteplici misure variabili a seconda dei reati e dei responsabili, presunti o meno che siano. Ed efficace come sempre, […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×