IlFattoQuotidiano.it / BLOG / di Vladimiro Giacché

Vladimiro Giacché Vladimiro Giacché

Vladimiro Giacché

Economista

Nascita: a Spezia (senza “La”) nel 1963. Studi universitari: a Pisa e Bochum (Germania Federale). Laureato e perfezionato in Filosofia alla Scuola Normale. Professione: Dirigente nel settore finanziario. Dal novembre 2007 è partner di Sator, il gruppo finanziario fondato e diretto da Matteo Arpe. E’ presidente di News 3.0 e membro del Consiglio di Amministrazione del Centro Europa Ricerche.

Hobby: Leggere e scrivere (in quest’ordine). Negli ultimi anni ha pubblicato La fabbrica del falso. Strategie della menzogna nella politica contemporanea (DeriveApprodi, 2011), Titanic Europa. La crisi che non ci hanno raccontato (Aliberti 2012) e ha curato e tradotto Karl Marx, Il capitalismo e la crisi (DeriveApprodi 2009, rist. 2010). È editorialista de Il Fatto Quotidiano. Suoi saggi sono usciti su numerose riviste italiane e straniere. Autori preferiti: Musicisti: Bach, Eisler, Thelonious Monk. Poeti/Scrittori: Dante, Goethe, Brecht. Pittori: Masaccio, Leonardo, Picasso. Filosofi: Aristotele, Hegel, Nietzsche. Economisti: Smith, Marx, Schumpeter.

Idee strane: pensa che il nostro sistema economico sia decisamente primitivo. E più in generale che la società in cui viviamo sia molto migliorabile.

Post di Vladimiro Giacché

Zonaeuro - 19 giugno 2012

I peccati dei greci (e dell’Europa)

L’evasione fiscale e l’elusione legalizzata costituiscono uno dei maggiori problemi dei conti pubblici della Grecia, che ieri ha votato dando la maggioranza ai conservatori di Nuova Democrazia, apertamente sostenuti dalla Merkel (e autori dei trucchi contabili che hanno portato il paese al dissesto). Nel programma di Nuova Democrazia non figura l’abrogazione dell’articolo della Costituzione che […]
Zonaeuro - 14 giugno 2012

Berlino ha dimenticato a cosa serve la moneta unica

“Soldati pagati con la stessa moneta non si sparano tra di loro”: con questo titolo la Frankfurter Allgemeine Zeitung salutava l’avvio della moneta unica, il 31 dicembre 2001. Il Die Zeit in edicola oggi è diverso: “Il mondo intero vuole i nostri soldi”. Non sono passati neanche dodici anni, ma questi due titoli misurano la […]
Economia & Lobby - 1 maggio 2012

50 miliardi dai capitali evasi in Svizzera: cosa aspettiamo?

Il 17 aprile il Commissario europeo alla fiscalità ha dichiarato la “piena conformità” col diritto comunitario degli accordi stipulati da diversi paesi europei con la Svizzera. Questi accordi prevedono che sui capitali esportati in Svizzera da evasori fiscali sia prelevata una quota sostanziosa che finirà nelle casse dei rispettivi Stati. In cambio, quei capitali potranno […]
Economia & Lobby - 24 aprile 2012

Francia, le urne possono essere più forti dei mercati

Nel 1998, alla vigilia del lancio dell’euro, il presidente della Bundesbank, Hans Tietmeyer, lodò il fatto che i governi nazionali avevano scelto, con lodevole apertura mentale, di privilegiare “il permanente plebiscito dei mercati mondiali” rispetto al “plebiscito delle urne”. A giudicare dalle reazioni delle Borse al risultato del primo turno delle elezioni francesi, sembrerebbe che […]
Economia & Lobby - 19 aprile 2012

Il gran pasticcio
del lavoro

La riforma del lavoro continua a cambiare e ora, par di capire, in Parlamento potrebbero allentarsi ulteriormente i vincoli all’abuso di lavoratori precari. Ma la posizione del governo italiano sull’art. 18 muove da due presupposti falsi. Il primo è che il mercato del lavoro italiano sia eccessivamente rigido, o addirittura tra i più rigidi dell’Occidente. […]
Economia & Lobby - 12 aprile 2012

Monti chi?

Lo spread a 400 non dimostra che Monti ha fallito. Dimostra un’altra cosa: che i mercati oggi non sono mossi principalmente da quello che fa o non il governo italiano. Il problema non è l’Italia, ma l’Europa. Ossia l’incapacità, da parte delle istituzioni europee, di affrontare con efficacia la crisi. Per affrontare l’emergenza c’è un […]
Economia & Lobby - 16 gennaio 2012

S&P: un messaggio sensato ai politici

Per S&P il problema non sono i singoli paesi, ma l’Europa, le cui politiche “possono risultare insufficienti” (garbato eufemismo) per far fronte agli stress sistemici incombenti sull’Eurozona. Questo, dice la società di rating, perché i problemi finanziari dell’Eurozona sono la conseguenza non soltanto di politiche fiscali allegre, ma di “squilibri esterni e divergenze crescenti di […]
Economia & Lobby - 27 dicembre 2011

Euro, sette balle sui tedeschi

1)L’euro ha privato la Germania del marco e la convivenza con valute più deboli è stata un handicap. Secondo Frank Mattern, capo di McKinsey in Germania, è vero il contrario: “La Germania con l’euro ha guadagnato moltissimo”. Negli ultimi dieci anni un terzo della crescita dell’economia tedesca è dovuto all’euro (165 miliardi di euro nel […]
Economia & Lobby - 10 dicembre 2011

Il Titanic-Europa non cambia rotta

Le decisioni del summit europeo non risolveranno la crisi in Europa. Probabilmente la aggraveranno. 1) Non è stato deciso nulla che consenta di affrontare l’emergenza. La Bce non è stata autorizzata a fare… la banca centrale, ossia a intervenire senza limitazioni a sostegno dei titoli di Stato dell’Eurozona. 2) Il potenziamento del Fondo salva-Stati è […]
Economia & Lobby - 25 novembre 2011

Ormai è in gioco l’euro

Quanto sta accadendo sui mercati obbligazionari, con i rendimenti sui titoli di Stato italiani, belgi e francesi che toccano ancora nuovi massimi, e soprattutto col fallimento dell’asta dei Bund tedeschi a 10 anni (con un 35% di invenduto), dovrebbe aprire gli occhi a chiunque: ormai nessuno è al riparo dalla tempesta finanziaria che si sta […]