George Michael sarebbe morto per un’insufficienza cardiaca e si è esclusa, fino ad ora, l’ipotesi che il decesso sia avvenuto in circostanze sospette. Per avere altre risposte sull’improvvisa morte del 53enne cantante britannico bisognerà però aspettare: i risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Michael non hanno ancora portato a risposte chiare. A dichiararlo è stato un portavoce della polizia di Thames Valley. “La causa della morte non è conclusiva ed è necessario effettuare ulteriori esami”, ha spiegato il portavoce aggiungendo che per avere i risultati delle nuove analisi occorreranno “diverse settimane”. La stessa fonte di polizia ha aggiunto che la morte del cantante “continua a essere considerata inspiegabile ma non sospetta”. L ‘ex star dei Wham! è stata trovata senza vita nella sua residenza di Goring-on-Thames, nella contea inglese di Oxfordshire, dal suo compagno, Fadi Fawad.