E’ bufera sul video in cui Trump usa parole volgari nei confronti delle donne. I vertici del partito repubblicano si dissociano e condannano le affermazioni del tycoon. “Nessuna donna dovrebbe essere descritta in questi termini o trattata in questa maniera”, afferma il leader del Grand Old Party, Reince Preibus, definendo le parole di Trump ”oscene”. Lo speaker della Camera Paul Ryan si è detto ‘disgustato’ dalle parole di Trump e ha annullato la presenza a un evento elettorale in Wisconsin con il tycoon. Anche il leader della maggioranza repubblicana al Senato americano, Mitch McConnell, ha definito ”ripugnanti e inaccettabili in ogni circostanza” i commenti di Donald Trump nel video shock pubblicato dal Washington Post. ”Come padre di tre figlie – aggiunge – chiedo che Trump si scusi ufficialmente con tutte le donne e si assuma tutte le responsabilità per la mancanza di ripetto mostrata per il mondo femminile”. Secondo il senatore Ted Cruz, acerrimo rivale di Trump nel corso delle primarie (anche se giorni fa ha dato il suo endorsement al tycoon) “i commenti del video sono inquietanti e inappropriati, e non c’è alcuna scusa che tenga. Ogni madre, figlia e moglie merita di essere trattata con dignità e rispetto”.