Con la consueta grandeur, Sky ha presentato al Teatro degli Arcimboldi i palinsesti della nuova stagione televisiva a investitori pubblicitari e stampa, nel corso di una serata presentata da Alessandro Cattelan. Serata hollywoodiana, in pieno stile Sky, per svelare una stagione ricca di contenuti nuovi, di conferme di successo e qualche sperimentazione interessante. Senza dimenticare il suo DNA di pay tv satellitare, l’azienda di Rupert Murdoch ci ha preso gusto anche sul fronte ambitissimo della tv free sul digitale terrestre, soprattutto dopo che Tv8, il canale che ha preso il posto sul telecomando di Mtv, è riuscita a  ottenere un certo successo all’auditel, riuscendo ad ottenere un preziosissimo 1,8% di share medio. Ma andiamo per ordine, perché il menu è così ricco da rischiare di confondersi.
INTRATTENIMENTO

CELEBRITYLa rete dell’intrattenimento targato Sky è SkyUnoHD, che anche quest’anno rilancia i suoi format di successo e prova a innovare con alcune importanti novità. Da stasera torna X Factor, con la prima delle puntate dedicate alle selezioni. Condotto come sempre da Alessandro Cattelan, il talent musicale inventato da Simon Cowell quest’anno può contare su una giuria ampiamente rinnovata. Accanto al confermatissimo Fedez, infatti, siederanno Arisa (il suo è un ritorno, dopo l’ormai mitologica edizione del “Sei falsa Simona, cazzo!”), Alvaro Soler e Manuel Agnelli. Confermata anche la striscia quotidiana condotta da Aurora Ramazzotti. Il 4 ottobre torna Hell’s Kitchen, il cooking show dedicato ai professionisti del settore guidato da Carlo Cracco, in attesa che a dicembre, dopo la fine di X Factor, torni il giovedì sera MasterChef, con Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich e Bruno Barbieri ad affiancare lo stesso Cracco. Ma SkyUno quest’anno punta molto su due conferme “allargate”. Dal 10 ottobre, dopo l’esperimento di 9 puntate della scorsa stagione, torna l’Edicola Fiore di Fiorello per 50 episodi in diretta, mentre a fine ottobre tocca alle webstar di #Socialface. Tanta cucina su SkyUno, perché il genere tira ancora: ecco 4 Ristoranti con Alessandro Borghese e la versione Celebrity di MasterChef con la stessa giuria (Cracco escluso) dell’appuntameno tradizionale. Tra i fornelli troveremo, tra gli altri, Maria Grazia Cucinotta, Mara Maionchi, Roberta Capua, Nesli e Filippo Magnini. La scommessa più importante sembra coincidere con la realizzazione del sogno di sempre di Alessandro Cattelan: un late show quotidiano all’americana. “E poi c’è Cattelan” andrà in onda da febbraio dal lunedì a venerdì e rappresenterà un banco di prova arduo ma stimolante per il volto per eccellenza di casa Sky.