Ha più di mezzo secolo di storia ma non lo dimostra la Children’s book fair, la Fiera del libro per ragazzi di Bologna, uno degli eventi più attesi nel settore. Quest’anno si prepara a inaugurare la 53esima edizione, forte di un dato che vede il mercato dell’editoria dedicata ai giovani e ai giovanissimi crescere del 7,9% nel solo 2015. Un risultato, fotografato dall’Ufficio studi dell’Associazione italiana editori, che si traduce in 182 milioni di euro di fatturato e che porta ossigeno all’intero comparto librario. E si discuterà sicuramente anche di questo nel corso della manifestazione internazionale, in programma dal 4 al 7 aprile 2016 nei padiglioni di BolognaFiere, e riservata a editori e operatori. I semplici appassionati dovranno aspettare il Weekend dei giovani lettori, dall’8 al 10 aprile, ossia tre giorni di laboratori, visite guidate, spettacoli e incontri con autori aperti a tutti, famiglie, bambini, ragazzi.

Tra fiabe, mondi immaginari, e storie appassionanti, per una settimana dunque Bologna si trasformerà nella capitale della letteratura per i più piccoli. Sono attesi circa 1200 espositori, provenienti da 70 paesi diversi. Ospite d’onore in questa edizione sarà la Germania, che porta con sé una lunga e corposa tradizione letteraria e artistica. Il programma delle iniziative della Germania, intitolato “Look!”, è stato realizzato dalla Fiera del libro di Francoforte insieme al Goethe-institut in Italia, e prevede diverse mostre e incontri sulla opere e le illustrazioni tedesche.

Ma la novità, come già annunciato nel 2015, è rappresentata soprattutto dalla prima edizione del Premio Strega ragazze e ragazzi, competizione incentrata su libri che si rivolgono a due fasce d’età, quella che va dai 6 ai 10 anni per la categoria +6 e quella compresa tra gli 11 e i 15 anni per la categoria +11. Il comitato scientifico, coordinato dal linguista ed ex ministro dell’Istruzione Tullio De Mauro, ha selezionato 5 finalisti tra i 55 titoli candidati. L’ultima parola spetterà a una giuria di giovanissimi lettori, raccolti grazie alla collaborazione di 50 scuole distribuite in tutta Italia. Saranno loro a decretare gli autori migliori delle due categorie del Premio Strega. I nomi saranno poi annunciati nel pomeriggio di mercoledì 6 aprile, nel corso di un evento a cui parteciperà anche il ministro della Cultura Dario Franceschini. Ai vincitori saranno assegnati 5mila euro, con un bonus di 2mila per il traduttore, nel caso l’opera più votata sia straniera.

Quest’anno poi, per celebrare il 50esimo anniversario della Mostra illustratori, si potranno vedere le tavole originali di 50 disegnatori, che hanno partecipato, alcuni esordito, alla Fiera, dal 1967 a oggi. Nomi tra i più importanti al mondo che hanno fatto la storia dell’illustrazione e della letteratura, come il genovese Emanuele Luzzati, Altan, creatore della Pimpa, o Bruno Munari. Ma ci saranno anche i lavori dell’inglese Quentin Blake e dell’australiano Shaun Tan. Insieme ai maestri sarà riservato uno spazio per gli emergenti, con le opere di 77 disegnatori e artisti scelti tra oltre 3100 candidati, originari di 61 paesi del mondo.

Terminata la parte riservata ai professionisti, dall’8 al 10 aprile la Fiera del libro per ragazzi aprirà le porte al pubblico,  offrendo a tutti una serie di appuntamenti letterari. In calendario ci sono quelli legati Roald Dalh, autore amatissimo della Fabbrica di cioccolato, di cui quest’anno ricorre il centenario, e quelli in occasione del 400esimo anniversario dalla morte di William Shakespeare. Previsti, tra le altre cose, un laboratorio sulle tecniche di illustrazione e un altro sul cibo, insieme un’area dedicata ai libri sulla disabilità.