Giovedì 3 marzo apre al pubblico il Salone di Ginevra numero 86, cioè il più importante appuntamento annuale dell’industria automobilistica. I giorni dedicati a giornalisti e operatori, invece, quelli in cui si susseguono le conferenze stampa e fioccano le anteprime mondiali sono l’1 e il 2 marzo, ma i giochi si apriranno già nel tardo pomeriggio del 29 febbraio con l’assegnazione del premio Auto dell’Anno. All’edizione 2016 saranno presenti circa duecento espositori provenienti da trenta Paesi che occuperanno 77.323 metri quadrati di superficie espositiva nei sette padiglioni del Palexpo. I visitatori attesi negli undici giorni di apertura sono tra i 650.000 e i 700.000 e potranno gustarsi 120 anteprime tra mondiali ed europee. Circa il 4% del totale, poi, verranno dall’Italia, visto che Ginevra si raggiunge facilmente e che le dimensioni raccolte del Salone permettono di visitarlo tutto in una giornata.

Ginevra 2016 – informazioni pratiche per i visitatori

Sito ufficiale: www.salon-auto.ch

Giorni di apertura al pubblico: da giovedì 3 a domenica 13 marzo

Orari: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 20; sabato e domenica dalle 9 alle 19

Costo del biglietto: 16 franchi svizzeri per gli adulti (circa 15 euro), 9 per i bambini (8,50 euro), 11 per i gruppi di almeno 20 persone (10,30 euro). Sconto del 50% per accessi dopo le ore 16. Gli ingressi si possono anche comprare on line

Mappa del Salone: qui il pdf. Da quest’anno si può scaricare l’app per iOs e Android

Come arrivare dalla città: con gli autobus della linea 5

In treno: la stazione di Ginevra aeroporto (Genève-Aéroport) si trova a pochi minuti a piedi dal Palaexpo, dunque il Salone è facilmente raggiungibile sia per chi arriva in treno sia per chi arriva in aereo. Le Ferrovie Svizzere propongono a un prezzo ridotto le combinazioni viaggio più ingresso al Salone

In macchina: il Palexpo si trova vicino all’aeroporto di Ginevra, in Route François-Peyrot 30, 1218 Le Grand-Saconnex. La Polizia locale presente agli ingressi da indicazione per uno dei parcheggi vicini al Palexpo, collegati con le navette al Salone (parcheggio+navetta, indipendentemente dal numero di passeggeri, 20 franchi, circa 18,70 euro). I visitatori che provengono dalla Francia hanno la possibilità di fermarsi al parcheggio Macumba a St. Julien-en-Genevois, anch’esso collegato al Salone attraverso una navetta: andata e ritorno 10 euro a persona. Se si passa dal Tunnel del Gran San Bernardo, il ritorno è gratuito esibendo il biglietto d’andata e quello d’ingresso al Salone. All’ingresso in Svizzera bisogna mettere in conto un’attesa maggiore per i controlli alla frontiera, che quest’anno sono più serrati del solito.

Dove soggiornare: si può dormire in Svizzera oppure in Francia, appena al di là del confine. L’ufficio del turismo di Ginevra propone pacchetti che offrono il soggiorno in hotel con prima colazione, l’ingresso al Salone e i trasporti pubblici a prezzi da 77 franchi (circa 72 euro).