Qualcuno ha scaricato pedopornografia da uno dei computer di Gene Simmons o attraverso l’accesso a internet della sua famiglia. Le forze dell’ordine lo hanno raccontato al sito di gossip Tmz. Al momento, da quanto emerso, né il Simmons, storico fondatore del gruppo rock Kiss, né nessuno dei familiari sono considerati dei sospetti. Inoltre è stato riferito che lo stesso bassista, vero nome Chaim Weitz, si trovava in tour quando si è verificato il download. Gli agenti di polizia di Los Angeles si sono presentati giovedì mattina davanti alla casa dell’ex Kiss a Beverly Hills. La task force contro i crimini informatici a danno dei bambini ha eseguito un mandato di perquisizione alle 8 del mattino (ora locale), sequestrando computer e altre prove.