A sei mesi dal trionfo agli Academy Awards de “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, l’Italia ci riprova con Il Capitale Umano. È il film di Paolo Virzì il prescelto della Commissione dall’Anica a rappresentare il nostro paese agli Oscar 2015. “Quest’anno è stato particolarmente difficile scegliere un solo film – hanno dichiarato i componenti della Commissione – perché abbiamo amato e ci sentivamo rappresentati da molti dei film iscritti. La commissione ha individuato una terna di film eccezionali composta da Anime Nere, Le Meraviglie e Il Capitale Umano, che ha poi prevalso sugli altri”.

Nella terna finalista, Le Meraviglie di Alice Rohrwacher, epopea familiare post-ideologica che quest’anno è riuscita a conquistare il Gran Prix Speciale della Regia a Cannes. Altro favorito era Anime Nere di Francesco Munzi, tragedia criminale tutta calabrese che al Festival di Venezia ha ottenuto 13 minuti di applausi. Ma alla fine, è stato il regista toscano a vincere la nomination.

Ancor prima dell’annuncio ufficiale, il bookmaker inglese Stanleybet la pellicola superfavorita era proprio quella di Virzì, controverso noir ambientato in Brianza che quest’anno ha fatto il pieno di premi, ricevendo sette Nastri d’Argentoaltrettanti David di Donatello, battendo a sorpresa La Grande Bellezza come miglior film 2014. La Commissione che ha deciso la candidatura era composta da Gianni Amelio, Tommaso Arrighi, Angelo Barbagallo, Nicola Borrelli, Caterina D’Amico, Maria Pia Fusco, Barbara Salabè, Gabriele Salvatores e Niccolò Vivarelli.