“Nell’esercizio di memoria che Sandra Bonsanti ci propone sono ripercorse le tappe principali della storia nichilista e criminale del rapporto potere-denaro svoltosi negli ultimi decenni e nascosto sotto il manto della democrazia. Se la politica non si rianima e se i suoi protagonisti – partiti, forze culturali e sociali – restano inerti, la partita è persa. Ma, si dirà, dove trovare le ragioni della riscossa democratica? La risposta è chiara: nella Costituzione.” (dalla postfazione di Gustavo Zagrebelsky). Ne discutono: Sandra Bonsanti (presidente Libertà e Giustizia); Dimitri Deliolanes (giornalista e scrittore); Peter Gomez (direttore ilfattoquotidiano.it); Benedetta Tobagi (giornalista e scrittrice); Philip Willan (giornalista e scrittore).