“Questa è l’Italia che vince e che fa suonare l’inno. Sfottetemi pure, dite pure che sono nazionalista, ma io sono fiero di essere italiano”. Il presidente del Coni Gianni Petrucci, dopo le ultime medaglie degli azzurri alle Olimpiadi, ha replicato così sia pure indirettamente alle parole di Beppe Grillo, che dal suo blog ha criticato le Olimpiadi, definendole come palcoscenico del nazionalismo. Il comico genovese, dopo aver sottolineato che ai Giochi mancano solo “le freccette” o le “bocce”, aveva definito le Olimpiadi “il trionfo del nazionalismo”. 

Petrucci invece ha voluto sottolineare quanto i valori sportivi possano avere un influsso positivo nella vita civile, congratulandosi con Niccolò Campriani, oro nella carabina 50 metri 3 posizioni, perché: “E’ l’atleta ideale, bravo nello sport e nella vita”. Per quanto riguarda le polemiche, il presidente del comitato olimpico italiano ha aggiunto che oggi lui vuole essere felice e contento per le 7 medaglie d’oro fin’ora vinte dall’Italia. “Le analisi si faranno alla fine”. Su quanto esternato dal cofondatore del Movimento 5 stelle, Petrucci ha tagliato corto davanti ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento: “Non mi interessano”.

Oggi peraltro Petrucci ha ricevuto i complimenti del presidente del Consiglio Mario Monti: “Complimenti, continuate così – ha detto Monti – Vi seguo, faccia i complimenti a tutti gli atleti, i tecnici e i dirigenti della delegazione”.