La vignetta Fantasia di Mario NatangeloLampedusa. Il premier ha promesso che in 48 ore avrebbe risolto tutto. Un pò come quando nella Napoli sommersa dai rifiuti disse che in tre giorni avrebbe ripulito ogni angolo di strada. Quest’immagine che allego al post è la prima cosa che mi è venuta in mente nel leggere le sue dichiarazioni: lo stupendo Topolino che in Fantasia riesce a incantare le scope e a farle lavorare per lui. Salvo combinare i soliti disastri.

Avrei preferito lasciare il titolo Fantasia perchè mi sembrava più descrittivo dell’approccio alla realtà di B., perchè in un termine risolve le fanfaronate del premier per quello che sono: pura fantasia. Ma quel Fantasia l’ho sacrificato per rendere l’immagine più legata al caso specifico dell’isola tra Africa e Italia, Lampedusa, che direi (viste le cronache) la merita tutta. Questo è il bello (e il brutto) di Berlusconi: è sempre avanti, è sempre un passo oltre la possibilità di schernirlo. Per prendere in giro qualcuno occorre che questo qualcuno si presti, fisicamente, caratterialmente, psicologicamente alla cosa. Leggevo una recensione ad Habemus Papam di Moretti, di Andrea Indini per Il Giornale: diceva che è facile prendere in giro il Papa perchè è tanto ingessato nei suoi rituali che qualsiasi cosa insolita gli si faccia fare al di fuori di essi risulta comica. Ecco la difficoltà di prendere in giro il premier Silvio Berlusconi, viene proprio da questo: lui è sempre oltre se stesso, prenderlo in giro risulta quasi sempre banale (tacchi, pelata, sessomane, tappo etc etc).

Trionfo della banalità, sul premier e sulla satira in generale: segnalo il link a un fumetto che ho disegnato e messo in giro su Facebook: La vera storia di Natangelo N. Si tratta di una dozzina di pagine, totalmente sconclusionate, che sono un pretesto per riflettere sulla satira e sul mondo satirico in generale. Berlusconi, in queste dieci pagine, diventa esplicitamente un “personaggio da vignetta”. Chi vuol leggerlo potrà trovarlo qui.

Per ingrandire l’immagine clicca qui

Per conoscere meglio Natangelo: www.natangelo.it