La bagarre di La Russa ieri alla Camera, ecco i resoconti dei giornali italiani.

“Al presidente della Camera si chiude la vena. Interrompe la seduta e, a microfoni spenti, urla all’ex amico La Russa: ‘Sei un cocainomane’. Poi infila l’uscita seguito dai deputati Fli. È trasfigurato dalla rabbia: ‘Ditegli che si deve curare, curatelo’”.
Salvatore Dama, Libero

“Fini, furibondo, è uscito dall’aula commentando ad alta voce: ‘Fatelo curare’. Poco più in là il finiano Fabio Granata parlottava con alcuni colleghi del Pd che avevano appena bollato La Russa come ‘un vero fascista’: ‘Macchè, ha solo cambiato pusher’”.
Sara Nicoli, Il Fatto Quotidiano

“Fini e La Russa si guardano negli occhi prima di uscire dall’Aula. ‘Non ti permetto… io non ti permetto’ sibila Fini puntando il dito. Poi uscendo ai suoi dice in maniera che tutti sentano: ‘Curatelo’”.
Paola Di Caro, Corriere della Sera

“Il numero uno della Camera, andandosene, aggiunge: ‘Fatelo curare’”.
Anna Maria Greco, Il Giornale

“In Transatlantico fischiano accuse senza rete. Fabio Granata del Fli, alludendo a La Russa, si infila in un terreno scivoloso: ‘Ha cambiato pusher’”.
Ugo Magri, La Stampa

“Nel Pdl c’è chi sostiene di aver sentito dire a Fini anche altro contro il ministro. Ma sono in molti a far riferimento esplicitamente a uno stato alterato di La Russa e all’uso di stupefacenti”.
Francesco Bei, Repubblica

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’apprendista imbroglione

next
Articolo Successivo

Federalismo fiscale, dal consiglio dei ministri
via libera al quinto decreto attuativo

next