Pd, tensione in direzione. Letta: “Non siamo stati il partito di chi non ce la fa, opposizione ci farà bene”. Meloni: “Su Pnrr fare meglio”

La direzione dem approva la relazione: nuovo segretario entro marzo. Quello attuale: "Dagli elettori mandato a guidare l'opposizione. Quando il governo cadrà chiederemo elezioni anticipate, basta larghe intese" (video). Bettini e Cuperlo polemizzano sull'ordine degli interventi. La presidente: "Partito maschilista”. Sereni: "Tornare a dialogare con chi vuole la pace in Ucraina"

Aggiornato: 21:41

I fatti più importanti

  • 19:33

    Letta: “Se congresso sarà partecipato come oggi avremo grande futuro”

    “Se il congresso sarà partecipato e approfondito come la discussione di oggi sono sicuro che avremo un grande futuro”. Così il segretario del Pd Enrico Letta chiudendo la direzione del Pd.

  • 19:32

    Letta: “Nostra identità non è data da alleanze”

    “E’ evidente che dovremo parlare di alleanze, ma è stato detto molto bene: la nostra identità non è data dalle alleanze ma da quello che pensiamo”. Così Enrico Letta nella replica in Direzione. “La riflessione se fatta in modo serio, vengono facili”.

  • 19:31

    Letta: “Regionali prima occasione di rilancio”

    “Abbiamo delle elezioni regionali importantissime, dalla regione più grande alla più piccola tutte importanti. Abbiamo la prima occasione di rilancio, di rigenerazione se la gestiamo bene. Profondità anche in questo”. Lo ha detto Enrico Letta nelle repliche in Direzione.

  • 19:30

    Letta: “L’opposizione ci farà bene”

    “Abbiamo perso ma abbiamo un futuro. A patto che accadano alcune cose che devono accadere rapidamente. Noi dobbiamo vestire da subito le vesti dell’opposizione, cambiare subito mentalità dopo anni di governo. Un’opposizione istituzionale e costruttiva ma un’opposizione in Parlamento e nel Paese. L’opposizione ci farà bene, farà bene al Pd e ci consentirà di rigenerarci. Togliamoci il doppiopetto”. Così Enrico Letta nella replica in Direzione.

  • 19:29

    Letta: “A breve nuova direzione sul congresso”

    “Vi chiederò di votare la relazione e queste conclusioni e vi propongo di portare nella prossima riunione a breve una proposta molto precisa e concreta, di cui discuteremo in tutte le modalità possibili: nessuna gestione solitaria”. Così Enrico Letta nella replica.

  • 19:26

    Letta: “Elezioni perse da tutti tranne Fdi”

    “Siamo entrati nella decima ore di discussione. Le elezioni le hanno perse tutti tranne FdI ma c’è un unico partito che ha iniziato la catarsi e una riflessione sul voto. Credo sia importante”. Così il segretario del Pd Enrico Letta chiudendo la direzione del Pd. “Noi non abdicheremo da questa dimensione collettiva. Orgoglio del Pd”, ha aggiunto.

  • 18:53

    Bonaccini non interviene e condivide mozione Letta

    Il presidente dell’Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, non interverrà alla direzione del Pd, in corso al Nazareno a Roma. In base a quanto si apprende, il governatore ha condiviso la relazione del segretario Enrico Letta ma ha preferito non prendere la parola, anche perché alle 13.30 doveva rientrare nella sua regione per impegni istituzionali.

  • 18:50

    Pini: “Poche donne non per la legge elettorale ma per le liste”

    “Non abbiamo perso per colpa delle alleanze, non si parla delle alleanze dopo le elezioni. Dobbiamo parlare di quello che vogliamo fare noi. Non è è stata la legge elettorale a non fare eleggere le donne ma liste, che sono state fatte da classe dirigente”, che oggi “deve prendersi le sue responsabilità”. Lo ha detto la dem Giuditta Pini nella direzione del Pd. “Siamo il secondo gruppo parlamentare più anziano dopo FI”, ha aggiunto.

  • 18:14

    Ucraina, Sereni (Pd): “Tornare a dialogare con chi vuole la pace”

    “C’è una profonda incertezza e inquietudine nel nostro popolo per quello che sta accadendo sulla scena internazionale. Sentire parlare di armi nucleari come se fosse ovvio crea molta preoccupazione. Benissimo la mobilitazione per le donne e i giovani in Iran“, ma “dobbiamo riprendere in mano” anche “un dialogo con chi si mobilita per la pace. Non li possiamo affidare tutti al filo-putinismo, non sono tutti filo-putiniani. Dobbiamo dialogare con le Arci, con le Acli, con il mondo cattolico, con chi chiede di dar voce alla diplomazia. Noi stiamo dalla parte giusta, con l’Ucraina, ma proprio per questo dobbiamo stare anche in quelle piazze dove si invoca una svolta”. Lo ha detto la viceministra agli Affari Esteri, Marina Sereni (Pd), intervenendo alla direzione del partito in corso al Nazareno.

  • 18:13

    Orlando: “Voto non è stato disastroso, non dobbiamo scioglierci”

    “Abbiamo sempre detto di sì, facendo diventare il governo stesso la nostra identità. Quando parliamo di alleanze, l’alleanza diventa l’elemento che ci caratterizza, è il riflesso di una ambiguità congenita del Pd. Andiamo al governo Monti e inventiamo l’agenda Monti, così con Draghi. Non ci caratterizziamo come portatori di un progetto di trasformazione della società”. Lo ha detto Andrea Orlando alla direzione Pd. Per Orlando “il voto non è stato disastroso, ha definito una tenuta. Non ci dobbiamo sciogliere, ma il punto è se siamo in grado di portare la nostra proposta”.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono stati modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui