Elezioni, la diretta – Incontro Letta-Fratoianni-Bonelli. Dal Nazareno: “Chiudere entro domani”. Calenda: “Non c’è spazio per loro”

Il Movimento 5 stelle verso il voto delle Parlamentarie il 16 agosto. Intanto a destra, dopo Salvini, anche Meloni insiste sui migranti: "La soluzione è il blocco navale". Di Maio isolato chiede "rispetto" agli alleati: "Ci aspettiamo pari dignità, non accetteremo altri attacchi"

Aggiornato: 22:23

  • 15:03

    Lupi e Toti presentano il simbolo

    Il logo di “Noi con L’Italia” di Maurizio Lupi, più in grande, e quello di “Italia al Centro” di Giovanni Toti, più piccolo, racchiusi uno sopra l’altro in un cerchio blu e arancio. E’ il simbolo che le due forze politiche presentano oggi a Roma, per un’alleanza elettorale che correrà nella coalizione di centrodestra. “Siamo moderati e centristi e lo diciamo con orgoglio”, dice Toti, “rappresentiamo una storia di coerenza che in tutti questi anni ha voluto essere con orgoglio nel centrodestra”, lo segue a ruota Lupi.

  • 14:08

    Tabacci: “Attacchi irresponsabili, così salta coalizione”

    “Mi permetto di suggerire a tutti coloro che non vogliono regalare il Paese alla destra di smetterla con critiche, fatwe e attacchi reciproci”. Lo dichiara Bruno Tabacci, esponente di Impegno Civico-Centro Democratico chiedendo “senso di responsabilità da parte di tutte le forze del centrosinistra”. Una coalizione, spiega, non si regge se “alcuni decidono da soli chi può farne parte e chi no e a quali condizioni. Non possono esserci alleati di serie A e serie B. In una coalizione tutte le forze devono avere pari dignità e rispetto reciproco, altrimenti molto semplicemente non c’è la coalizione”.

  • 12:51

    Meloni: “Chi vota destra non è analfabeta”

  • 12:50

    Calenda risponde a Franceschini: “Avete firmato un patto”

    “Dario, il terzismo alla volemose bene con noi non funziona. Avete firmato un patto. Nato, rigassificatori, equilibrio di bilancio, revisione rdc, agenda Draghi. Dall’altro lato c’è una dichiarazione al minuto contro tutto questo. Chiarite. Decidete. Punto”. Lo scrive su Twitter Carlo Calenda, segretario di Azione, rispondendo al ministro della Cultura, Dario Franceschini. “L’interesse dei partiti non conta nulla. Conta dare al paese una prospettiva di Governo seria. Questi erano i patti”, aggiunge Calenda.

  • 12:49

    Franceschini a Calenda e Fratoianni: “Fermatevi”

    Carlo Calenda e Nicola Fratoianni, fermatevi! Ci aspetta una sfida molto più grande dell’interesse dei nostri partiti: evitare che l’Italia finisca in mano a una destra sovranista e incapace. Per iniziarla e vincerla occorre rispettarci a vicenda e accettare le nostre diversità”. Lo scrive su Twitter il ministro della Cultura Dario Franceschini.

  • 12:46

    “Parlamentarie M5s il 16 agosto”

    A quanto apprende l’Adnkronos, il voto per le parlamentarie M5s, ovvero la selezione dei candidati dal basso attraverso la votazione online, dovrebbe tenersi il 16 agosto. Una data che viene confermata anche dall’Ansa, che spiega: una decisione definitiva non è ancora stata presa.

  • 12:20

    Palazzo Chigi smentisce le ricostruzioni su Draghi e Meloni

    “Sono fantasiose e prive di fondamento le ricostruzioni riportate da La Repubblica in merito a presunti contatti telefonici del Presidente Draghi con Giorgia Meloni, con particolare riferimento a consigli o suggerimenti su nominativi per la composizione della futura compagine di governo”. Lo dichiarano fonti di Palazzo Chigi, smentendo quindi l’ipotesi che il premier abbia suggerito Cingolani e Panetta come ministri alla leader di Fratelli d’Italia.

  • 12:07

    Oggi conferenza stampa Lupi-Toti

    Oggi, venerdì 5 agosto, presso l’Hotel Nazionale di Roma (piazza Montecitorio 131) alle 14.30, il presidente di Noi con l’Italia, Maurizio Lupi, e il presidente di Italia al Centro, Giovanni Toti, presenteranno la lista e il simbolo con cui i due movimenti politici che sostenevano il governo Draghi parteciperanno alle elezioni politiche del 25 settembre, a sostegno della coalizione di centrodestra.

  • 11:35

    Anche Di Maio contro Calenda: “È il più estremista, sta disgregando la coalizione”

    “Dopo essere partito dal ‘grande centro’, Calenda è diventato un ‘gregario‘ della coalizione di centrosinistra. Di conseguenza, capisco le sue difficoltà a spiegare, anche ai nuovi arrivati del suo partito e al suo elettorato, che alla fine si candida nel centrosinistra”. Così in una nota Luigi Di Maio, leader di Impegno Civico. “Sorprende, però, che alla fine proprio Calenda – che si innalza a paladino dell’anti-grillismo – nelle sue dichiarazioni e nei suoi tweet sia diventato il più estremista di tutti”, aggiunge Di Maio. “Con questo atteggiamento sta solo disgregando la coalizione di centrosinistra prima ancora che si formi, facendo un regalo alle destre. Ovviamente Calenda può fare quello che vuole, ma con meno arroganza e più rispetto”, conclude la nota di Di Maio.

     

  • 11:13

    Migranti, Salvini: “Serve commissario straordinario”

    “Stiamo maturando l’idea un commissario straordinario che arrivi dall’Esercito a gestire i flussi, dei controlli per non gravare solo sulle questure e le prefetture”. Lo ha detto Matteo Salvini parlando con i giornalisti a Lampedusa. “La soluzione non è quella di riempire l’Italia di centri per immigrati – dice – Non capisco l’apertura di un centro di accoglienza a Pantelleria, significa dire ‘Avanti c’è posto per tutti'”.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui