Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Biden: “Conflitto è tutt’altro che concluso”. “Esecuzioni a Trostianets, in 400 spariti da Hostomel”

Putin: "Su Bucha ciniche provocazioni". Ma secondo il governo ucraino "25 donne hanno denunciato di essere state stuprate". Pentagono: russi hanno completato il ritiro dall’area di Kiev e di Chernihiv. Chiesto alla popolazione di evacuare le regioni dell’Est. Il sindaco di Mariupol: oltre 5mila civili uccisi, 50 bruciati vivi nel bombardamento dell'ospedale pediatrico

Aggiornato: 10:54

I fatti più importanti

  • 21:02

    Kuleba: “Italia garante sicurezza ucraina. Raggiungeremo accordo”

    “Apprezzo l’iniziativa di avviare le consultazioni con l’Italia perché diventi garante della sicurezza ucraina. Questo è il risultato del dialogo tra il presidente Zelenski e del premier Draghi e anche del mio rapporto con il vostro ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che oltre a essere un mio collega è anche un amico”. Lo ha detto il capo della diplomazia ucraina Dmytro Kuleba in un’intervista al Tg1. “Con l’Italia abbiamo condiviso ciò che ci aspettiamo, e adesso aspettiamo la risposta italiana su come Roma vede una potenziale garanzia di sicurezza. Sono certo che raggiungeremo un accordo”, ha aggiunto Kuleba.

  • 21:00

    Pentagono: “Kiev può vincere la guerra”

    Kiev ha possibilità di vincere la guerra scatenata dalla Russia, secondo il Pentagono. “Certo che possono vincerla”, ha risposto il portavoce del dipartimento della Difesa John Kirby nel briefing quotidiano. “La prova è negli esiti che state vedendo ogni giorno”, ha aggiunto.

  • 20:09

    Draghi: “Volete la pace o il condizionatore acceso?”

    “Noi siamo con l’Unione europea, se ci propone l’embargo sul gas, siamo contenti di seguire. Vogliamo lo strumento più adeguato per la pace. ci chiediamo se il prezzo del gas possa essere scambiato con la pace, preferiamo la pace o il termosifone, anzi il condizionatore acceso? Questa è la domanda che ci dobbiamo porre”. Così il premier Mario Draghi rispondendo a una domanda in conferenza stampa.

     

  • 19:59

    Mosca: “Kiev tortura i prigionieri russi”

    “Il regime di Kiev usa torture e violenze” contro i prigionieri russi. Lo ha dichiarato il generale Mikhail Mizintsev, capo del Centro di gestione della difesa nazionale del ministero della Difesa, citato dai media locali. “È stato accertato da fonti affidabili che tortura e violenza sono usati contro i militari russi – ha affermato il generale – Purtroppo la comunità internazionale, comprese le Nazioni Unite e la Croce Rossa, ignora fatti così eclatanti”.

  • 19:25

    Usa: “Per ogni tank russo 10 sistemi anti-carro a Kiev”

    “Per ogni carro armato russo gli Stati Uniti e la Nato hanno fornito o forniranno dieci sistemi anti-carro all’Ucraina”. Lo ha detto il segretario di stato americano, Antony Blinken, in un’intervista con la Nbc da Bruxelles.

  • 19:16

    Biden: “Guerra tutt’altro che conclusa”

    La guerra in Ucraina è tutt’altro che conclusa: lo ha detto Joe Biden ad un evento pubblico, ribadendo che gli Usa sono pronti a sostenere Kiev a lungo.

  • 19:14

    Biden: “Aumenteremo isolamento economico di Mosca”

    “Le nazioni responsabili devono unirsi” per chiedere conto alla Russia dell’invasione in Ucraina e “farle pagare un prezzo, aumentando il suo isolamento economico“: lo ha detto Joe Biden ad un evento pubblico ricordando le nuove sanzioni americane contro Mosca.

  • 19:05

    “La strategia Ue non funziona” – VIDEO

    Il discorso dell’eurodeputato di Renew, ex premier belga, Guy Verhofstadt, al Parlamento europeo.

  • 18:57

    Cremlino: “Non c’è solo l’Occidente, Russia può fornire gas ad altri Paesi”

    La Russia può fornire gas ad altri Paesi, perché il mondo è molto più ampio del solo Occidente. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, secondo l’agenzia Tass.

  • 18:30

    Blinken (Usa): “Fase importante per la Nato”

    “Tra la Nato e gli Usa vi è stata una collaborazione straordinaria in questi mesi e stiamo continuando nella stessa direzione. Avevamo deciso tre cose prima dello scoppio della crisi: di sostenere l’Ucraina, e lo stiamo facendo, di sottoporre la Russia a una straordinaria pressione, e lo stiamo facendo, e di rafforzare le difese dell’alleanza”. Lo ha detto il segretario di Stato Usa Antony Blinken al consiglio atlantico. “Questo è un momento importante per il futuro della nostra alleanza”, ha sottolineato.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui