Guerra Russia-Ucraina, la diretta – Raid vicino a Kiev: “Le truppe russe sono a 25 km dalla città”. Von der Leyen: “Pronti a nuove sanzioni”

Putin a colloquio con Scholz: "Negoziati nel week end". E dice: "Nuove sanzioni peggiorerebbero le cose". Stoltenberg: "La no fly zone non è nei piani". L'esercito entra a Mykolayiv. "A Kharkiv 2mila morti, cento sono bambini"

Aggiornato: 12:59

I fatti più importanti

  • 09:05

    Il video dell’attacco alla centrale di Zaporizhzhia

  • 08:57

    Il ministro dell’Energia ucraino: “Chiediamo intervento Nato”

    Il ministro dell’Energia ucraino Herman Halushchenko ha chiesto un intervento urgente della Nato dopo l’attacco russo alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. “Chiediamo non solo una valutazione professionale di ciò che sta accadendo, ma un vero intervento con le misure più dure, anche da parte della Nato e dei Paesi che hanno armi nucleari”, ha scritto su Facebook. Citato dal Kyiv Independent, Halushchenko ha detto che “rischiamo un disastro nucleare”.

  • 08:54

    La Russia blocca l’accesso alla Bbc e ad altri siti stranieri

    L’organismo di controllo russo sulle comunicazioni ha bloccato l’accesso a diversi siti di informazione stranieri, tra i quali la Bbc e Deutsche Welle, accusati di diffondere “notizie false” sulla guerra in Ucraina. La misura interessa anche Voice of America e Radio Free Europe/Radio Liberty, riporta l’agenzia Interfax. “Continueremo i nostri sforzi per rendere Bbc news disponibile in Russia e nel resto del mondo”, ha replicato l’emittente britannica. “L’accesso ad informazioni accurate ed indipendenti sono un diritto umano fondamentale che non può essere negato al popolo russo”.

  • 08:39

    Kiev: “Centrale Zaporizhzhia controllata dai russi”

    La centrale nucleare di Zaporizhzhia a Enerhodar, la più grande d’Europa, “è stata catturata dai militari della Federazione russa”. Lo ha scritto su Twitter l’Ispettorato ucraino per la regolamentazione nucleare (Sinr), precisando che “i sistemi importanti per la sicurezza della centrale nucleare sono funzionanti”. Il Sinr ha aggiunto che “per il momento non sono stati registrati cambiamenti nello stato delle radiazioni”. L’amministrazione dell’oblast’ di Zaporizhzhia comunica che il personale della centrale sta “monitorando le condizioni delle unità di potenza”.

  • 08:36

    S&P taglia il rating della Russia a CCC-

    Standard&Poor’s ha ridotto i propri rating sovrani a lungo termine in valuta estera e locale sulla Russia a “CCC-” da “BB+” e “BBB-” rispettivamente, e li ha tenuti in creditwatch con implicazioni negative. “Il conflitto militare della Russia con l’Ucraina”, si legge in una nota di S&P, “ha provocato una nuova serie di sanzioni governative da parte del G7, comprese quelle che prendono di mira le riserve in valuta estera della Banca centrale della russia (Cbr); ciò ha reso inaccessibile gran parte di queste riserve, minando la capacità della Cbr di agire come prestatore di ultima istanza e compromettendo quello che era stato – fino a poco tempo fa – il punto di forza del credito della Russia: la sua posizione netta di liquidità esterna”.

  • 08:32

    Cessati i combattimenti intorno a Zaporizhzhya

    Sono cessati i combattimenti nell’area della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhya. Lo afferma il sindaco della città di Energodar, Dmitry Orlov, citato da Ukrainska Pravda. “Sono presenti danni al compartimento del reattore dell’unità 1, che non pregiudica la sicurezza dell’unità. I sistemi e gli elementi importanti per la sicurezza delle centrali nucleari sono funzionanti. Finora non sono stati registrati cambiamenti nello stato delle radiazioni”, ha spiegato.

  • 08:30

    Aiea: “Nessun innalzamento delle radiazioni”

    L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha segnalato che “al momento non si registrano cambiamenti nei livelli di radiazioni nell’impianto” nucleare di Zaporizhzhia. Prevista per le 10:30 una conferenza stampa dell’Agenzia, che nel frattempo ha messo in allerta il proprio Centro per le emergenze in modalità h24, 7 giorni su 7. Nell’attacco russo non sono state danneggiate strutture essenziali, riporta l’Aiea. Anche il segretario all’Energia degli Stati Uniti Jennifer Granholm conferma che “non sono state rilevati alti livelli di radiazioni vicino alla struttura”.

  • 08:29

    Telefonata Biden-Zelensky sull’attacco alla centrale

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiamato il presidente americano Joe Biden per informarlo sull’attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. “Il presidente Biden ha parlato con il presidente Zelensky per ricevere un aggiornamento sull’incendio nella centrale nucleare”, conferma la Casa Bianca su Twitter. Biden “si è unito al presidente Zelensky nell’esortare la Russia a cessare le sue attività militari nell’area e consentire ai vigili del fuoco e ai soccorritori di emergenza di accedere al sito”, prosegue il tweet. 

  • 08:25

    Johnson chiede riunione Consiglio sicurezza Onu

    Il primo ministro britannico Boris Johnson richiederà una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dopo l’attacco di questa notte alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. “Le azioni sconsiderate del presidente Putin potrebbero ora minacciare direttamente la sicurezza di tutta l’Europa”, ha detto.

  • 08:19

    Spento l’incendio alla centrale nucleare

    Il servizio di emergenza statale ucraino comunica che l’incendio alla centrale di Zaporizhzhia è stato spento alle 6:20 ora di Kiev (le 5:20 in Italia). Non ci sono vittime nè feriti.

Gentile utente ti informiamo che gli articoli 4 e 6 delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori” relativi, in particolare, all’accesso ai contenuti e alle notizie pubblicate sul sito sono state modificati.

Ti invitiamo quindi a prendere visione della nuova versione delle “Condizioni di Utilizzo dei Servizi offerti tramite registrazione ai Lettori”, cliccando qui