/ di

Silvia D’Onghia Silvia D’Onghia

Silvia D’Onghia

Giornalista

Barese di nascita, migrante di adozione. Mi sono laureata in lettere classiche a Bologna (studiando la mattina, insegnando danza di pomeriggio!) e ho cominciato a fare la giornalista in una tv di Modena. Sono passata presto alla carta stampata, per i quotidiani locali di Modena e Rovigo che uscivano in tandem con La Stampa, occupandomi di cronaca nera e giudiziaria. Ricordo ancora che il primo giorno, dopo aver dovuto cercare la foto di un ragazzo morto in un incidente stradale, tornai a casa rimpiangendo di non aver continuato a fare la ballerina. E invece poi la cronaca è diventata il mio pane, la mia passione. Nel 2002 sono approdata a Roma, dove ho curato per un anno l’ufficio stampa di un’associazione che si occupa di bambini sordi. Per sei anni, poi, ho lavorato in radio, prima per un’agenzia di stampa radiofonica, poi per la storica Radio Città Futura, dove ho condotto per un anno un programma pomeridiano. Nell’estate scorsa, la chiamata della vita (o così, almeno, mi auguro che sia).

Articoli Premium di Silvia D’Onghia

Cultura - 11 settembre 2018

“La tivù deve affrontare l’attualità. Come i migranti”

“Un tempo ci avevo fatto pure un sonetto: se vuoi realizzare una fiction di successo ci devi mettere un prete, un carabiniere o un medico. Ci abbiamo messo un giornalista, e funziona. Ho dato pure una mano alla categoria…”. Gigi Proietti non perde mai la capacità di sorridere e far sorridere, anche quando, nei panni […]
Cultura - 8 settembre 2018

Elio: “Odio i processi online”. Zilli: “Sky decide, ma il rock può violare le regole”

“Internet e i social si sono trasformati in un mostro che inghiotte tutto”. Giovedì sera la prima puntata del programma andata in onda su Sky è stata l’argomento più discusso proprio sui social network e in tantissimi hanno preso le difese della regista. Magari gli stessi che in passato l’avevano insultata: “Internet è un’arma potentissima, […]
Società - 10 agosto 2018

Regionali, antichi o poetici: i giochi per chi non ha nulla

Uno si nasconde, tutti gli altri restano fermi, contano e poi vanno a cercarlo. Se qualcuno lo trova, anzi che correre a fare “tana” rimane con lui. “Man mano nel nascondiglio ci saranno sempre più giocatori”, costretti a schiacciarsi come sardine. “L’ultimo che trova il fuggiasco assieme a tutti gli altri perde la partita e […]
Cultura - 7 agosto 2018

“Il mondo del libro mica è il Salone del Mobile”

“Esiste un tema di ‘povertà educativa’ e tutti gli uomini di buona volontà sono chiamati a dire il vero e a opporsi al falso su temi fondamentali della vita pubblica, come ad esempio l’immigrazione. Ciascuno deve fare il proprio, ovviamente anche gli editori e i giornali”. Elisabetta Sgarbi, mente e anima de La Nave di […]
Cultura - 2 agosto 2018

“Con un cinepanettone Aurelio ci rifà pure lo stadio”

“Mi ha scritto un amico napoletano: ‘Ci doveva comprare un top player, invece ci ha preso un’intera squadra’”. Alessio Giannone, noto alle cronache come Pinuccio, scrittore, inviato di Striscia la Notizia, è in viaggio verso la Calabria per presentare il suo libro (Trumpdvisor, Mondadori), ma ha avuto modo di respirare l’aria di Bari dopo l’annunciaziò: […]
Cultura - 28 luglio 2018

“Chiedetemi ciò che volete ma i tortellini al sugo, no”

“L’altro giorno un cliente mi ha chiesto le coscette di coniglio. Solo quelle di sinistra, però. Forse aveva idee politiche precise”. Parlando con Filippo Venturi non capisci se è un ristoratore, uno scrittore o un comico. E per quanto si possa e si debba “fare la tara” rispetto a ciò che racconta (“Non potrei descrivere […]
Cultura - 18 luglio 2018

La scelta di Ivan, “il primo ballerino al mondo con la sclerosi multipla”

La vita è fatta di necessità e di scelte. A volte le seconde dipendono dalle prime, a volte soltanto dal libero arbitrio. “Ero uno di quegli sfigati da discoteca che si mettono in un angolo e rimangono fermi tutta la sera”. All’epoca, però, quella di Ivan Cottini era una decisione presa in base al libero […]
Cultura - 12 luglio 2018

“Non basta vendere libri per passare alla Storia”

“La cinquina non ha rispettato la qualità dei libri che aveva sotto. E lo stesso vale per il vincitore. Però in generale è stato uno Strega di livello più alto rispetto ad alcuni anni passati”. Come sempre, Antonio Pennacchi è diretto. Nella sua “officina” nel centro di Latina, con l’immancabile berretto in testa, un foulard […]
Cultura - 30 giugno 2018

“Caro ministro, venga in finale. Il Campiello sta al passo coi tempi”

“Il ministro Bonisoli sostiene che ‘se abbiamo un sistema di produzione di contenuti che fa riferimento soltanto allo Strega o al Campiello, forse non siamo così contemporanei’. Rispondo: siamo disponibili a metterci in discussione mantenendo gli elementi fondanti del Premio”. Matteo Zoppas, presidente di Confindustria Veneto e della Fondazione Campiello ha letto le dichiarazioni al […]
Cultura - 29 giugno 2018

La favola di Greta e le sue paure rinchiuse nel bosco

C’era una volta una bambina, sbucata all’improvviso su una spiaggia di un paesino ligure. Si poteva sospettare che arrivasse dal mare, visto che era tutta bagnata, ma nessuno capì mai se quell’apparizione fosse un dono del cielo o un presagio funesto. Quella bambina, che poteva avere al massimo quattro anni, non sapeva neanche bene pronunciare […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×