/ di

Raffaele Nappi

Articoli di Raffaele Nappi

Cervelli in fuga - 3 ottobre 2018

Ingegnere in Usa. “In Italia costretti a elemosinare stipendi da fame. Qui conta il lavoro di qualità”

“Siamo nel 2018, il mercato professionale è globale. E le mamme, specie italiane, specie la mia, dovranno prima o poi farsene una ragione”. Maurizio Bocca ha 37 anni e viene da un piccolo paesino sul lago di Como, Pescate. Ha lasciato la prima volta l’Italia su un aereo diretto da Malpensa a Oulu, nord della […]
Cervelli in fuga - 30 settembre 2018

“In Svizzera facevo le pulizie, adesso sono in un’azienda a tempo indeterminato. Dall’Italia solo false promesse”

La prima volta che Mario ha lasciato l’Italia è stato cinque giorni dopo la sua laurea in Giurisprudenza. “Ho deciso di andare in Svizzera e ripartire da zero”, ricorda. La cosa più difficile non è stata separarsi da Squillace, il suo paesino d’origine in Calabria, trovare un appartamento nel Canton Argovia, né rifiutare un posto […]
Società - 26 settembre 2018

“Sono uno chef, ho la Sla e ho detto di no a Obama. Con la cucina molecolare ho ridato ai malati i sapori dei cibi”

Lo scorso 16 agosto, giorno del suo 21esimo compleanno, Paolo ha ricevuto una chiamata sul suo telefonino: l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, gli mandava un messaggio di saluto e si complimentava per la sua tenacia. Di fronte all’invito negli Usa per curarsi con terapie sperimentali Paolo gli ha ripetuto di no. “Non potevo […]
Società - 24 settembre 2018

“Non potevo più vivere in un sistema dove l’apparenza conta più della sostanza. Con la mia reflex ho scoperto il mondo”

Che ci fa un giovane toscano di 30 anni in un villaggio Masai in Tanzania? Stefano Lotumolo viene da Altopascio, 15mila abitanti in provincia di Lucca. Dopo aver fatto il floricoltore, il pizzaiolo, il postino, il giardiniere e il rappresentante di tramezzini, ecco, “sono partito perché non potevo vivere più in questo sistema”. In 4 mesi […]
Cervelli in fuga - 19 settembre 2018

“A Boston mi occupo del vino Made in Italy. Nel nostro paese la politica insegna che il più furbo è anche il più intelligente”

Quando gli chiedi cosa significa essere emigrante Ciro sospira, poi sorride: “Vuol dire sacrificio, difficoltà, momenti di sconforto. Vuol dire sentire la mancanza della tua famiglia. Però, allo stesso tempo, significa essere incredibilmente orgogliosi delle proprie origini e farne un valore aggiunto”. Ciro Pirone ha 42 anni, è originario di Salerno e vive a Boston […]
Cervelli in fuga - 10 settembre 2018

Ricercatrice a Copenaghen. “Quando hai 30 anni e sei costretto a fare l’expat, non puoi mettere radici”

“È da sciocchi non essere preparati agli eventi estremi causati dal cambiamento climatico. Eppure in Italia, uno dei Paesi più a rischio in Europa, il dibattito è praticamente scomparso”. Quando Valentina Barletta, geofisica dell’Università Tecnica della Danimarca, ha pubblicato i risultati del suo studio che potrebbe aiutare a prevenire o ritardare il crollo della calotta […]
Società - 23 agosto 2018

“Noi, disabili, impariamo a fare le acconciatrici perché vogliamo lavorare. Ed è il nostro sogno”

Ogni lunedì alle 14 in punto Chiara si presenta al salone di bellezza ‘Ricci e Capricci’ di Fiumicino e comincia a seguire con attenzione le istruzioni ricevute. Poi si mette all’opera: lava, asciuga, prepara la tinta e accoglie le clienti. Impara, insomma, il mestiere dell’acconciatrice. Chiara ha 20 anni è una ragazza con sindrome di […]
Società - 7 agosto 2018

Castelfiorentino, il museo Benozzo Gozzoli mette al centro le persone con disabilità: “Qui ci sono percorsi per tutti”

“Il museo deve essere per tutti, nessuno escluso”. È questo il motto che guida i visitatori all’interno del Benozzo Gozzoli a Castelfiorentino, in provincia di Firenze. “Siamo un piccolo museo comunale situato al di fuori dei percorsi turistici di massa. E così abbiamo ripensato il nostro ruolo”, spiega la direttrice Serena Nocentini. Il BeGo si è trasformato […]
Società - 5 agosto 2018

“Così in 50 anni ho costruito il parco giochi senza elettricità più strano al mondo che ha fatto innamorare Romero”

“La verità è che mi alzavo alle 4 del mattino, facevo le consegne e al pomeriggio avevo un po’ di tempo libero. Così ho cominciato a lavorare al mio parco giochi tutto speciale”. Ha la voce pimpante e il sorriso contagioso Bruno Ferrin, 71 anni e ancora tanta voglia di lavorare. L’osteria di campagna che […]
Cervelli in fuga - 4 agosto 2018

Alfio Quarteroni, il ritorno di una stella della matematica per un progetto al Polimi: “Abbiamo i migliori ricercatori”

“No, non mi piace il vittimismo che ci contraddistingue: è evidente che da noi per raggiungere gli obiettivi spesso serve più energia che altrove. Ma impegnarsi per il proprio Paese dà più gusto e fa decuplicare gli sforzi. Il vittimismo è l’anticamera dell’inedia”. Nella sua carriera Alfio Quarteroni ha visitato oltre 100 università. È un […]
“In Svizzera facevo le pulizie, adesso sono in un’azienda a tempo indeterminato. Dall’Italia solo false promesse”
Un conto è emigrare a New York, un conto a Roma

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×