/ di

Mauro Meggiolaro Mauro Meggiolaro

Mauro Meggiolaro

Giornalista

Nato nel 1976, sono cresciuto in un paesino della campagna veronese. Mentre i miei amici uscivano in motorino, io mi rinchiudevo in casa a studiare il tedesco. Fuori c’era la nebbia. Dentro ripetevo frasi come “Sei triste Petra?”, “Sì, non voglio vedere nessuno”. A 18 anni sono uscito di casa per studiare Scienze Diplomatiche a Gorizia. Dopo la laurea ho lavorato in una banca steineriana ad Amburgo, ho venduto pezzi di parchi eolici a Berlino e a Bruxelles ho imparato a dare punteggi etici alle imprese. Nel 2002 ho iniziato a lavorare per Banca Etica a Milano. E poco dopo ho cominciato a presentarmi come azionista critico alle assemblee di Telecom Italia ed Enel. Lo faccio ancora adesso, per tenermi in forma. Scrivo di finanza, energie rinnovabili, riciclaggio di denaro e criminalità per il mensile Valori e collaboro di tanto in tanto con Il Fatto Quotidiano. Con Fabio Salviato ho scritto un libro sulla storia di Banca Etica, uscito nel 2010 con Feltrinelli. Nel 2009 mi sono messo in proprio e ho creato Merian Research, società che fa ricerche per conto di ong, sindacati e imprese. Dal novembre del 2013 vivo a Berlino con Claudia, mia compagna e socia. Naturalmente tedesca.

Articoli di Mauro Meggiolaro

Lobby - 8 maggio 2014

Eni, la ong Global Witness contro Descalzi per l’affaire Nigeria: “Rischio per azionisti”

Paolo Scaroni Inadatto a guidare Eni. Si potrebbe sintetizzare così il messaggio dell’ong londinese Global Witness (GW) all’assemblea della società petrolifera italiana che si è tenuta l’8 maggio a Roma. Oggetto dell’attacco è Claudio Descalzi, successore dell’amministratore delegato uscente Paolo Scaroni. “Il possibile coinvolgimento di Claudio Descalzi, amministratore delegato entrante di Eni, in una negoziazione sospetta in […]
Economia - 12 gennaio 2014

Energia, la svolta della Merkel fa rima con carbone. E le bollette salgono

Era il 9 giugno del 2011, tre mesi dopo la catastrofe nucleare di Fukushima, e Angela Merkel annunciava davanti al parlamento tedesco un piano di cinque punti per l’Energiewende, la svolta energetica per far uscire la Germania dal nucleare entro il 2022, ridurre progressivamente la produzione di energia da fonti fossili (carbone, gas, petrolio) e […]
Zonaeuro - 4 gennaio 2014

Germania, con la grosse koalition la parola d’ordine resterà l’austerity

“Nella coalizione di governo i socialdemocratici decideranno sui temi sociali più importanti”, ha scritto entusiasta il settimanale tedesco Die Zeit prima di Natale, sottolineando che “il terzo esecutivo Merkel appare piuttosto come un primo governo Gabriel”. In effetti Sigmar Gabriel, presidente dei socialdemocratici della Spd, ha ottenuto il nuovo ministero dell’Economia e dell’Energia, che si […]
Zonaeuro - 17 ottobre 2013

Grazie allo spread le imprese tedesche risparmiano 70 miliardi di euro

Angela Merkel Mentre in Italia i rubinetti del credito sono chiusi e le imprese soffrono l’aumento dei tassi, in Germania indebitarsi non è mai stato così conveniente. Le aziende tedesche corrono a rifinanziare i debiti con le banche ed emettono bond con tassi dimezzati rispetto al periodo pre-crisi. Lo conferma uno studio di Barkow Consulting (BC) riportato […]
Zonaeuro - 30 maggio 2013

Germania, al voto lo spettro della protesta anti-Ue: “Fuori i Paesi del sud”

Bernd Lucke “Non riusciranno a superare lo sbarramento del 5%. Partiti di protesta come Alternative für Deutschland (AfD, Alternativa per la Germania) hanno già provato a entrare in parlamento ma non ci sono riusciti“. Alexander Graf Lambsdorff, membro della direzione nazionale del partito liberale Fdp (alleato della Cdu di Angela Merkel) ne è convinto: il partito anti-euro […]
Economia & Lobby - 10 maggio 2013

Eni, gli ‘azionisti critici’: “Chiarimenti su super bonus e sospette tangenti”

Paolo Scaroni “Raccomandiamo di adottare politiche ispirate al massimo rigore e al contenimento nelle politiche di remunerazione”. L’anno scorso, all’assemblea di Eni, il rappresentante del ministero del Tesoro aveva parlato chiaro. Peccato che il colosso italiano del petrolio, controllato al 30% dallo stato tramite Cassa Depositi e Prestiti, continui a non sentirci. Le linee guida di politica […]
Ambiente & Veleni - 30 aprile 2013

Assemblea Enel, azionisti critici e comitati: “Basta carbone, via alle rinnovabili”

No al Carbone in Piazza di Spagna Un colosso dell’elettricità che non sa guardare al futuro, controllato da un governo (il ministero del Tesoro ha il 31,24% delle azioni) fossilizzato sul passato. E’ questa l’immagine impietosa che danno di Enel gli azionisti critici e gli attivisti dei comitati No carbone, arrivati oggi a Roma per l’assemblea. “Nel 2012, il 31,03% dell’energia elettrica […]
Economia & Lobby - 13 aprile 2013

Nuovo governo? Servirà a tutto, ma non a diminuire le tasse. Rischio nuova manovra

Altro che stop all’Imu, diminuzione delle tasse e cancellazione del punto in più di Iva che scatterà a luglio. Nessuno di questi risultati – puntualmente elencati da chi chiede ai partiti di fare in fretta – potrà essere raggiunto da un eventuale nuovo esecutivo. Perché la strada economica è stretta e tutta in salita. Eppure […]
Emilia Romagna - 26 marzo 2013

Caos inceneritore Parma, F2i pensa alla fuga. La lettera che può portare allo stop

Inceneritore Parma Una lettera di F2i (Fondi Italiani per le Infrastrutture), di cui è entrato in possesso in esclusiva ilfattoquotidiano.it, potrebbe far saltare il progetto per il contestato inceneritore di Parma. Il documento “strettamente riservato e confidenziale”, datato 22 febbraio 2013, è indirizzato a Iren Spa, la multiutility di Parma, ed è firmato da Vito Gamberale amministratore […]
Economia & Lobby - 20 marzo 2013

“Più che tagliare, Enel dovrebbe adeguarsi ai consumatori di energia”

Ricavi in crescita (del 6,8%) ma utili pesantemente in calo (-79%), a causa soprattutto della pesante recessione in Spagna e delle “misure eccessive e discriminatorie” del governo spagnolo: una tassa del 7% sulla produzione di energia (da ogni fonte) che ha penalizzato la controllata Endesa, svalutata in bilancio per 2,5 miliardi di euro. Per Enel […]
Unicredit, tribunale Bari accusa: “Su derivati ha mentito a ufficio fallimentare”
Alitalia, Lupi: “Se piano Etihad comporterà ristrutturazioni è passo avanti”

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×