";

/ di

Marco Lillo e Valeria Pacelli Marco Lillo e Valeria Pacelli

Marco Lillo e Valeria Pacelli

Giornalisti

Valeria Pacelli
Giornalista
Sono nata nel 1988 a Benevento e dal 2010 mi occupo di giudiziaria, o almeno ci provo. Tutto è iniziato una mattina di settembre, quando mi sono ritrovata a passeggiare tra le stanze tristi e ostili del tribunale di Roma. Pochi minuti dopo una cosa era chiara: tutto quel parlare tra avvocati, forze dell’ordine e imputati era un mare pieno di notizie. Senza che me ne accorgessi, mi sono innamorata – e so esattamente che si tratta di una brutta malattia – di tutto ciò che riguarda carte, faldoni e intercettazioni. Per un anno ho collaborato con il Messaggero e a settembre 2011 sono entrata nella famiglia del Fatto. Marco Lillo poi ha fatto il resto: mi ha insegnato a capire cosa è una notizia e cosa no, ma soprattutto ad andare oltre tutto ciò che le carte di giudiziarie raccontano. Insomma adesso lo so: non credo nell’aldilà, ma nella giustizia, assolutamente si.

Marco Lillo
Giornalista e scrittore
Sono nato a Roma nel 1969. Ho scritto “Il Bavaglio” nel 2008 e “Papi” nel 2009, entrambi con Gomez e Travaglio per Chiare Lettere, e “Reperto Raiot” (venduto con il dvd di Sabina Guzzanti) per Bur. Con Udo Gumpel ho realizzato nel 2010 il dvd “Sotto scacco”, allegato al Fatto Quotidiano, sui rapporti tra mafia e politica, da Capaci al processo Dell’Utri. Nel 2009 mi è stato assegnato il Premio Borsellino. Oggi potevo essere un avvocato tributarista ma nel 1994 ho lasciato lo studio associato dove lavoravo per ripartire dalla scuola di giornalismo. Mi piaceva l’idea di raccontare il mondo. Poi ho scoperto che il mondo è peggiore di come mi era stato raccontato e sono diventato un giornalista investigativo. Dopo 9 anni a L’Espresso nell’estate del 2009 ho cambiato ancora per partecipare alla fondazione del Fatto Quotidiano. In via Orazio c’era una stanza vuota. Grazie ai lettori oggi c’è un grande giornale.

Articoli Premium di Marco Lillo e Valeria Pacelli

Italia - 30 marzo 2018

Soffiate in Consip, ancora guai per Lotti: confermate le accuse

Tranquillo e documentato, il grande accusatore conferma ma precisa le sue accuse contro Luca Lotti. L’ex amministratore di Consip, Luigi Marroni, si è presentato alle 17 alla caserma dei Carabinieri del Reparto Operativo in via Inselci a Roma con un taxi. Con sé aveva una cartellina piena di documenti e mail. Riguardavano anche un incontro […]
Cronaca - 27 marzo 2018

Consip, l’incontro tra babbo Renzi e Romeo a Firenze

Tiziano Renzi e Alfredo Romeo – secondo gli investigatori romani – potrebbero essersi incontrati nell’estate del 2015. L’incontro sarebbe avvenuto a Firenze in un bar di giorno e non a Roma a cena, come si era finora detto. Però ci sarebbe stato. Questa è la novità più importante che i pm Paolo Ielo e Mario […]
Politica - 23 marzo 2018

Babbo Renzi attacca le Procure “Non mi faccio più interrogare”

La domanda era semplice: “Caro Tiziano Renzi, ci spiega perché le società di famiglia hanno fatturato nel giugno 2015, dopo che suo figlio era diventato premier da un anno e mezzo, 195 mila euro alle società di Luigi Dagostino, il re degli outlet?”. Anche la ragione della domanda dei pm era semplice: “L’oggetto della fattura […]
Politica - 16 marzo 2018

Consip, Lotti e papà Renzi dovranno tornare dai pm

L’ex ministro dello Sport Luca Lotti, fresco di elezione, tornerà in Procura. Il deputato di Montelupo Fiorentino è indagato per favoreggiamento e rivelazione di segreto dal 21 dicembre del 2016. A distanza di un anno e tre mesi, i magistrati capitolini titolari dell’inchiesta Consip hanno deciso di convocarlo per un confronto con il suo grande […]
Cronaca - 7 febbraio 2018

Mercato delle sentenze al Consiglio di Stato

Il tempio della giustizia amministrativa profanato dal baratto. Per i pm di Roma c’è “un sinallagma funzionale tra la funzione pubblica e le utilità ricevute”. Chi in questa storia veste il ruolo dello Stato è Riccardo Virgilio, Presidente della IV Sezione del Consiglio di Stato, in pensione da gennaio 2016. Chi invece tende la mano, […]
Cronaca - 24 gennaio 2018

Consip, Marroni va dai pm. “Ecco le email con Tiziano”

L’indagine su Tiziano Renzi continua. Lunedì è stato sentito dai magistrati romani – come persona informata dei fatti – l’ex amministratore delegato di Consip, Luigi Marroni. Tra gli elementi nuovi al centro della sua audizione ci sono alcune e-mail che l’ex manager si è scambiato con Tiziano Renzi, indagato per traffico di influenze illecite nell’indagine […]
Cronaca - 20 gennaio 2018

Mazzei conferma “l’incontro Tiziano R.-Romeo alla bettola”

La Procura di Roma continua a indagare in gran segreto su Tiziano Renzi. Un mese e mezzo fa ha risentito Alfredo Mazzei, il teste chiave dell’inchiesta. Il padre del leader Pd è indagato con l’imprenditore campano Alfredo Romeo e con Carlo Russo per traffico illecito di influenze. Tiziano e il suo amico 34enne Russo – […]
Cronaca - 12 dicembre 2017

Consip, Saltalamacchia interrogato per la fuga di notizie. Ma oggi può essere promosso dal coindagato Del Sette

La Procura di Roma riaccende i motori sul caso Consip. Ieri è stato interrogato uno degli indagati eccellenti. Il generale Emanuele Saltalamacchia, già comandante della Regione Toscana, amico di Matteo Renzi e candidato in passato alla guida dei servizi segreti ‘in quota Matteo’, è stato sentito fino a tarda sera dai pm Mario Palazzi e […]
Italia - 20 luglio 2017

“Qua mi arrestano o succede qualcosa alla mia famiglia”

Il 2 gennaio scorso, la Procura di Napoli mentre intercetta il presidente della Fondazione Open Alberto Bianchi per chiarire meglio il suo ruolo all’interno della Consip, capta una telefonata con il ministro dello Sport Luca Lotti. Bianchi non è indagato nel capoluogo campano ed è consulente legale della Consip (anche sulle sue consulenze sta indagando […]
Politica - 11 giugno 2017

“Vertici dell’Arma volevano il verbale su Renzi e Lotti”

Il comandante del Comando provinciale di Napoli Ubaldo Del Monaco avrebbe chiesto ad Alessandro Sessa, il vicecomandante del Noe accusato in un filone dell’inchiesta Consip di depistaggio, se esisteva un secondo verbale di Filippo Vannoni. Questo racconta, per averlo saputo de relato, Gianpaolo Scafarto (accusato di falso), sentito il 10 maggio. Filippo Vannoni, presidente della […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×