/ di

Matteo Cavezzali Matteo Cavezzali

Matteo Cavezzali

Giornalista

Nato a Ravenna nel 1983 lavora come giornalista per diverse testate cartacee e web. Esperto di comunicazione multimediale e di teatro è regista e drammaturgo della compagnia TeatrOnnivoro 

Blog di Matteo Cavezzali

Cultura - 16 Giugno 2019

Il buio oggi non si vede più

Il libro di cui volevo parlare questa settimana l’avevo perso. Si trattava di una scomparsa sospetta: non l’avevo prestato a nessuno, non lo avevo portato in giro e non lo avevo lasciato in un posto in cui mio figlio potesse distruggerlo. Eppure non lo trovavo. La ricerca è durata un po’, finché non mi sono […]
Ambiente & Veleni - 21 Aprile 2019

Greta Thunberg, prima di lei a lottare per l’ambiente era Giovanni Pascoli

Consiglio ai giovani che protestano – giustamente – per il riscaldamento globale accanto a Greta Thunberg di leggere Giovanni Pascoli. Già lo fanno a scuola? Forse sì, ma hanno capito di cosa parla davvero? Pascoli è un poeta “contadino”, amante della natura che ha nei suo versi uno spirito ecologista ante litteram, lo stesso che […]
Cultura - 19 Marzo 2019

Ha ancora senso la critica?

Inutile negarlo, il giornalismo in questi anni non gode di grande salute. Ma se il giornalismo tradizionale è in crisi chi se la passa assai peggio è la critica. Spazi ridotti all’osso, tempi ristretti, giudizi timidi. Affermare che la critica è morta non pare una esagerazione. Se parliamo di critica letteraria, cinematografica, teatrale o d’arte […]
Tecnologia - 30 Novembre 2018

Intelligenza artificiale, presto le macchine saranno autonome. E si sostituiranno a noi

“Entro 30 anni avremo le tecnologie necessarie per creare intelligenze superumane, di lì a poco l’era umana giungerà alla fine”. Lo diceva il matematico e scrittore Vernor Vinge, era il 1993. C’è un giorno in cui la fantascienza diventa realtà. Quel giorno è oggi. È già iniziato quel processo che porterà i computer, anzi, più […]
Giustizia & Impunità - 23 Luglio 2018

Raul Gardini, venticinque anni dopo ancora troppi misteri

Venticinque anni fa moriva Raul Gardini. Archiviata come suicidio, la sua morte sancì la fine di un’epoca. Era il 23 luglio 1993, quella mattina avrebbe dovuto testimoniare a Di Pietro e al pool di Mani Pulite sul più grave scandalo di corruzione mai avvenuto in Italia: “la madre di tutte le tangenti”, al centro di […]
Cultura - 28 Febbraio 2018

Scrivere lettere ai tempi di Whatsapp

Chi scrive lettere oggi? Nel tempo delle videochiamate, di Whatsapp, di Facebook, esiste ancora chi si prende il tempo di scrivere, parola dopo parola, un messaggio che vada oltre la breve frase o l’emoticon? Oggi le lettere non esistono più, almeno non con la valenza che avevano un tempo. Una lettera era spesso l’unico modo […]
Società - 16 Febbraio 2018

La solitudine ci rende liberi o infelici?

Gli stranieri, i colleghi, la vicina di casa, lo sconosciuto sul tram, il tizio che ti taglia la strada, spesso sopportare le altre persone non è affatto semplice. Siamo tanti, troppi e il contatto con gli altri può diventare un fastidio. E non solo gli sconosciuti, a volte anche i genitori, i figli e addirittura […]
Cronaca - 5 Febbraio 2018

Luca Traini, non chiamatelo pazzo. Sette domande ai media e ai politici sulla sparatoria di Macerata

Sulla sparatoria di Macerata ci sarebbe da porsi delle domande. Sette: 1. Perché chiamare Luca Traini pazzo e non terrorista? Definendo il colpevole “pazzo” ci si sottrae al dover dare spiegazioni al suo gesto. Un pazzo colpisce in maniera ingiustificata, perché malato, un terrorista segue una logica, che per quanto assurda e deviata, ha alla […]
Cultura - 30 Gennaio 2018

‘Nelle terre di nessuno’ di Offutt, quelle che hanno votato Trump

Quando Trump ha vinto le elezioni siamo rimasti tutti allibiti. Chi diavolo lo ha votato uno così? Gli intellettuali di New York erano tutti contro, le star di Hollywood lo detestavano, e quindi chi è stato? L’elezione di The Donald ci ha fatto capire che l’America è molto più grande di quello che pensiamo ed […]
Cultura - 28 Settembre 2017

Elliott Erwitt in mostra a Forlì, uno sguardo acuto e pieno di ironia sulle Personae

È un uomo di poche parole Elliott Erwitt, gli si devono alcuni degli scatti più famosi degli ultimi settanta anni, ma a sentire lui molti di questi sarebbero nati quasi per caso “ero lì, e ho scattato la foto”. “Le foto più belle ti possono capitare in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo, anche quando lavori […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×