/ di

Matteo Cavezzali Matteo Cavezzali

Matteo Cavezzali

Giornalista

Nato a Ravenna nel 1983 lavora come giornalista per diverse testate cartacee e web. Esperto di comunicazione multimediale e di teatro è regista e drammaturgo della compagnia TeatrOnnivoro 

Blog di Matteo Cavezzali

Emilia Romagna - 12 giugno 2013

Ballando col vampiro

Come l’assassino, secondo Agatha Christie, non può resistere alla tentazione di tornare sul luogo del delitto, Matthew Bourne non poteva lasciare incompiuta la sua trilogia chaikovsckiana ed è tornato al balletto più classico dei classici, La bella addormentata, per darne una sua personalissima rilettura. Entra nel vivo il Ravenna Festival con questo “spettacolone” che può […]
Emilia Romagna - 1 maggio 2013

Twitter fa diventare ciechi

Mentre il tizio alla conferenza parla da dietro il microfono, nessuno lo guarda. Perché? Quello è uno preparato, uno stimato, uno strapagato. Parla di nuovi media. Ma nessuno lo guarda in faccia. Sono tutti ricurvi su cellulari smart e tabletti. E digitano. Prestidigitano. Digitano come se non ci fosse un domani. Tutto quello che ascoltano, […]
Elezioni 2013 - 11 febbraio 2013

Le elezioni non ci saranno (colpa del Porcellum)

C’è chi crede che il 24 febbraio si vada a votare. In realtà circa 85% dei parlamentari è già stato eletto. Gli italiani sono stati espropriati dal diritto di scegliere il proprio candidato da una legge che delega ai partiti la scelta. Ciò significa che il voto andrà a determinare solo quella piccola percentuale di […]
Mafie - 28 gennaio 2013

Il Boss della Bassa Romagna

Sant’Agata sul Santerno è un comune che conta 2.849 anime. Il più piccolo comune della provincia di Ravenna. Una chiesa, un bar, un’edicola, un boss della camorra. A dirlo anche solo una settimana fa si sarebbe stati apostrofati con il comune termine di “patacca”. «mo’ sé, patacca, un boss iquè, an sè miga a Corleone», […]
Emilia Romagna - 26 novembre 2012

Vespa premia il giornalismo d’autore delle gemelle Kessler

Sembra una storiella sentita in un bar, ma non lo è. Si chiama Premio Guidarello per il Giornalismo d’Autore ed è presieduto da Bruno Vespa, si celebra trionfalmente ogni anno a Ravenna e quest’anno è stato assegnato a due delle firme più prestigiose del giornalismo televisivo: le gemelle Kessler. Esatto, le due ballerine che fecero salire […]
Emilia Romagna - 20 novembre 2012

Sull’inutilità delle lezioni di giornalismo

Perché non viene a tenere qualche lezione sul giornalismo a scuola? Per caso, più che per volontà, mi sono ritrovato davanti a sessanta ragazzi per spiegare loro in cosa consiste il lavoro del “giornalista”. La questione, apparentemente banale, di dover raccontare a qualcuno il proprio mestiere, mi ha gettato in una piccola crisi esistenziale legata alla […]
Mafie - 30 ottobre 2012

La mafia è la benvenuta in Emilia Romagna

Si è ormai diffusa la consapevolezza che la mafia esiste anche nel nord Italia. L’immagine del picciotto con coppola e lupara ha lasciato il posto a quella del faccendiere mafioso con camicia linda e sorriso candido. Eppure, nonostante questa consapevolezza che si va diffondendo, ancora oggi molti stentano nel vedere nella propria città palesi fenomeni […]
Emilia Romagna - 1 agosto 2012

Rossella Urru è africana

Rossalla Urru, o semplicemente Rossella come la conoscono tutti a Ravenna, era una di tante ragazze che lavorano nella cooperazione internazionale a Ravenna. Una dei molti che impiegano il tempo della propria vita per un lavoro che è prima di tutto un ideale. Anche se gli ideali sono passati di moda da più di venti […]
Emilia Romagna - 27 maggio 2012

Il silenzio imposto per ordinanza

Silenzio. Vogliono solo questo i cittadini delle province italiane. Ricomincia l’estate e con essa ricominciano le ordinanze dei sindaci per evitare “gli eccessi”. Per impedire il rumore. L’obbiettivo finale è il silenzio, quello stato di intorpidimento che vuole i cittadini ben chiusi nelle proprie tranquille abitazioni. Solo il silenzio. E così si pongo ostacoli e […]
Emilia Romagna - 3 febbraio 2012

Neve sul terzo mondo

Treni in ritardo di sei ore. Strade nel caos. Niente più latte fresco nei supermercati. Scuole chiuse per tre giorni. È scoppiata forse scoppiata la guerra? No, ha nevicato. Ormai ogni anno la neve paralizza il paese per giorni. Spostarsi diventa impossibile, per azionare i cambi dei binari devono intervenire operai specializzati con le fiamme […]
Università, Borghi nuovo rettore: “Chiedo un cambio di mentalità”
Se in piazza ci fossero i campioni del volley

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×