/ di

Antonio Massari e Valeria Pacelli

Articoli Premium di Antonio Massari e Valeria Pacelli

Cronaca - 26 ottobre 2018

L’arma dell’Arma su Cucchi: trasferire e delegittimare

“Adesso c’è da aspettare che mi trasferiscano, in modo tale che poi delegittimano le mie dichiarazioni verso l’altro con il risentimento del trasferimento (…) Dice: ‘Quello è stato trasferito e adesso ce l’ha con la scala gerarchica’”. Massimiliano Colombo Labriola, comandante della stazione Tor Sapienza a Roma (dove Cucchi passò la notte del 15 ottobre […]
Italia - 25 ottobre 2018

Cucchi, l’inchiesta si avvicina al comandante dei corazzieri

Nuovi indagati e un altro giallo da risolvere nel caso Stefano Cucchi. L’inchiesta per alcuni falsi sullo stato di salute del geometra romano scorre parallela al processo in corso in Corte d’Assise d’Appello – dove sono imputati cinque carabinieri, tre per il pestaggio – e sta risalendo la scala gerarchica dell’Arma. Il pm Giovanni Musarò […]
Italia - 23 ottobre 2018

Cucchi, ufficiale indagato: “Mai visti i verbali falsi”

L’inchiesta su alcune annotazioni false redatte nella stazione di Tor Sapienza – dove Cucchi passò la notte del 15 ottobre 2009 prima del processo in direttissima – fa un balzo. Verso l’alto. Perché nel registro degli indagati per la prima volta viene iscritto un ufficiale superiore dei carabinieri. Si tratta del tenente colonnello Luciano Soligo, […]
Cronaca - 12 ottobre 2018

Stefano Cucchi, la nuova inchiesta – Annotazioni sparite e carte false: si cerca chi ha nascosto tutto

Un documento che a poche ore dall’omicidio avrebbe svelato il pestaggio che portò alla morte di Stefano Cucchi. E consentito alla Procura di indagare. L’annotazione era depositata in un armadio della stazione Appia di Roma. L’ha rivelato Francesco Tedesco, uno dei cinque carabinieri imputati e accusato di omicidio preterintezionale. In passato ha mentito e per […]
Politica - 27 luglio 2018

Verdini e la nomina (saltata) del giudice. “Ne parlò con Lotti”

La nomina (mai avvenuta) del giudice Giuseppe Mineo al Consiglio di Stato sarebbe stata sollecitata da Denis Verdini, che a sua volta si sarebbe rivolto all’ex sottosegretario Luca Lotti, affinché quel nome comparisse nell’elenco dei nomi proposti dal Consiglio dei ministri del governo Renzi. Lo racconta ai pm Piero Amara, in passato avvocato dell’Eni, le […]
Cronaca - 5 maggio 2018

Rai, soldi a Fazio e Maggioni: indagini verso l’archiviazione

Non solo Monica Maggioni, il presidente Rai, indagata per abuso d’ufficio e peculato nell’ambito di un’inchiesta che riguarda alcuni rimborsi per trasferte (nel 2014-2015) della presentazione di un suo libro e appalti affidati senza gara quando era ai vertici di Rai News. La Procura di Roma, nei mesi passati, ha aperto un fascicolo, per vicende […]
Cronaca - 2 marzo 2018

Caso Renzi-De Benedetti: il gip non archivia ancora

Il caso sulla presunta soffiata dell’ex premier Matteo Renzi che consentì all’ingegnere Carlo De Benedetti di guadagnare 600 mila euro in Borsa, non soltanto non è chiuso ma, nei fatti, è stato appena riaperto. Il Fatto Quotidiano è in grado di rivelare che il gip Gaspare Sturzo – che dal giugno 2016 ha sulla scrivania […]
Cronaca - 18 febbraio 2018

Roche-Novartis, lo Stato pagava mille euro il farmaco che ne costava 80

Questa è la storia dell’uso di una molecola – il bevacizumav – che ha portato prima i due colossi farmaceutici Roche e Novartis a risarcire le casse pubbliche italiane per un danno da 180 milioni di euro. E poi i loro rappresentanti legali a essere indagati dalla Procura di Roma. La stessa molecola, secondo le […]
Cronaca - 15 dicembre 2017

Caso Bellomo, indaga Bari: “Soldi in nero alla scuola”

Non solo il contratto su minigonne e tacchi. La Procura di Bari sta indagando a 360 gradi sulla scuola privata Diritto e Scienza, in cui insegnava il consigliere di Stato Francesco Bellomo. E intende anche approfondire quanto rivelato da una fonte al Fatto: ossia i presunti pagamenti in nero alla scuola. I pm baresi hanno […]
Cronaca - 24 ottobre 2017

“Sentenza da 200 mila euro” Corruzione, indagato giudice

I flussi finanziari tra padre avvocato e figlio magistrato sono stati per gli investigatori un campanello di allarme. Il sospetto era infatti che quel denaro incassato lecitamente potesse essere una mazzetta. Si apre così, con le perquisizioni eseguite ieri dai finanzieri del Gico, uno dei capitoli di una complessa indagine della Procura di Roma – […]

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×